Sbalza dalla giostra e precipita nel vuoto. È successo venerdì notte a San Benedetto del Tronto, dove Francesca Galazzo, 27 anni, è morta poco dopo le 23 a seguito di un incidente avvenuto nel Luna Park della cittadina marchigiana. La donna, che è mamma di un bimbo di due anni, era in compagnia di un ragazzo e sembra che entrambi, stando ai primi accertamenti, fossero assicurati ai rispettivi supporti. Ma a un certo punto la ragazza si è sganciata precipitando nel vuoto sotto gli occhi di decine di persone.

I soccorsi, allertati dai presenti, sono arrivati subito sul posto. I medici hanno fatto di tutto per rianimare la giovane, ma per lei non c’è stato nulla da fare: è morta pochi istanti dopo la caduta a seguito delle gravissime lesioni riportate. Nella notte sono stati ascoltati i testimoni presenti al momento dell’incidente e gli agenti stanno cercando di ricostruire cosa sia davvero accaduto: se le cinture di sicurezza si siano sganciate per un difetto del macchinario o se sia stata proprio la ragazza, 27 anni, magari colta dal panico, a slacciarle. Intanto la giostra, una capsula gravitazionale, è stata sequestrata e gli accertamenti proseguono.

Sarà l’inchiesta della magistratura ascolana a stabilire cosa non ha funzionato nel dispositivo di sicurezza al quale la donna era stata agganciata prima che l’attrazione venisse messa in movimento. Sul posto, oltre al personale del 118 che ha tentato invano di rianimare la donna, anche vigili del fuoco, polizia e carabinieri.