Cronaca

Arrestato nisseno 26enne su provvedimento della Corte d’Appello di Palermo

Caltanissetta- L’uomo, lo scorso 18 giugno, era stato denunciato dalle volanti per evasione e violazione alle prescrizioni derivanti dall’essere sottoposto agli arresti domiciliari.

Stamattina i poliziotti della sezione volante hanno arrestato Romano Michele, nisseno 26enne, già agli arresti domiciliari, a seguito di ordinanza di accoglimento della richiesta di aggravamento della misura cautelare, emessa dalla Corte d’Appello di Palermo. Il Romano era stato denunciato lo scorso 18 giugno dall’equipaggio di una volante per evasione e violazione delle prescrizioni impostegli dall’A.G. (allo stesso è vietato di avere contatti con persone diverse dai propri familiari). Nel corso dei controlli di routine eseguiti dagli agenti, era, infatti, stato sorpreso fuori dalla propria abitazione, sita nel centro storico del capoluogo, in compagnia di una coppia di coniugi ai quali stava vendendo un telefono cellulare. Il Romano si trovava agli arresti domiciliari dall’agosto del 2016 allorché fu arrestato in flagranza dalla Polizia di Stato a Palermo per possesso di cocaina. Nel provvedimento che ha disposto la custodia cautelare in carcere la Corte d’Appello di Palermo ha ritenuto sussistere i presupposti per la modifica della misura, tenuto conto della personalità del Romano, che è gravato da numerosi precedenti penali. Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato condotto presso il carcere Malaspina del capoluogo nisseno.

L’ufficio stampa Polizia di Stato

In alto