Cultura

Associazione “Casa Famiglia Rosetta” : da Caltanissetta ad Agrigento un ponte di solidarietà

famiglia

Si è svolto il 10 marzo, ad Alessandria della Rocca in provincia di Agrigento, il primo degli incontri per l’anno 2017 che il Centro di Genetica Familiare della Associazione “Casa Famiglia Rosetta” di Caltanissetta svolge, ormai da oltre venti anni, nei comuni della Sicilia,  rivolgendosi alle coppie di fidanzati e giovani sposi.

Gli incontri, condotti dagli specialisti del Centro diretto dalla  biologa genetista Giovanna Garofalo, che promuovono le attività dello sportello “Famiglia e Salute” sulla procreazione responsabile,  hanno l’obiettivo di informare le coppie sulla salute riproduttiva,  focalizzando l’attenzione sulla consulenza preconcezionale quale importante momento informativo per le coppie, e sensibilizzando la società civile sulla prevenzione delle malattie genetiche e delle malformazioni congenite, nonché sul problema della sterilità e infertilità di coppia.

Gli incontri, oltre a rappresentare un  veicolo di informazione sulla salute riproduttiva, sono un importante momento di confronto  tra le giovani coppie e l’esperto, utile per  correggere false credenze e miti sul problema delle malattie genetiche, spesso motivo di comportamenti non salutari.

L’accento è posto sull’importanza del periodo della vita della coppia in cui una consulenza genetica  può avere la sua massima efficacia, il periodo preconcezionale.  Il Centro di Genetica, infatti,  in accordo alle raccomandazioni delle principali agenzie per la salute quale l’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS) invita alle coppie a porre in essere comportamenti adeguati per la tutela della salute riproduttiva ed eventuali  interventi  di prevenzione primaria, laddove possibile, per la riduzione del rischio riproduttivo.

L’incontro con i fidanzati ad Alessandria della Rocca” – dice Giovanna Garofalo – “dimostra quanto siano importanti questi momenti di sensibilizzazione. All’incontro, che si è svolto presso la sala delle riunioni della Chiesa Madre,  hanno partecipato almeno  trentacinque coppie di fidanzati provenienti anche da altri comuni  vicini quali Bivona, Santo Stefano Quisquina , San Biagio Platani,  che hanno espresso soddisfazione in merito agli argomenti e all’attenzione a loro rivolta.  L’incontro è stato organizzato insieme ai  parroci delle comunità locali, Padre Salvo Centinaro, che ci ha ospitato ad Alessandria della Rocca, Don Nino Catanzaro di Santo Stefano Quisquina,  Padre Giuseppe Carbone di San Biagio Platani e Don Marco Vella di Bivona,  grazie alla collaborazione dell’insegnante  Ines Iuculano di Bivona, che opera in  Associazione grazie a un progetto svolto in rete con il MIUR.  All’incontro hanno partecipato anche le coppie senior che animano i corsi di preparazione al matrimonio presso le parrocchie e alcuni insegnanti delle scuole superiori che hanno manifestato interesse per questi incontri, proponendo di rivolgerli anche agli studenti delle classi degli istituti di istruzione secondaria”  –  “Il territorio della provincia di Agrigento, così come tutta la Sicilia, offre bellissimi panorami e scenari naturali dal fascino antico, nonché opportunità di relazioni di grande bellezza tra le persone e le famiglie. L’attiva partecipazione dei giovani ci spinge a incrementare il lavoro di prossimità, portando l’esperienza della ACFR  nel cuore delle famiglie.  Avvicinarsi alla comunità significa costruire una rete solidale al servizio delle persone più fragili. Per questo, lo slogan della Missione di “Casa Famiglia Rosetta”, fatto proprio dal  suo fondatore, don Vincenzo Sorce è “Amore genera Amore:  tutto ciò che è amato cresce”.

 

In alto