Eventi

Calorosa accoglienza per la Real Maestranza a Trapani

Una delegazione della Real Maestranza e’ stata accolta come sempre con tanto affetto a Trapani, invitata dall’Unione Maestranze in occasione  della ” Scinnuta ” dei Misteri del Ceto calzolai e del Ceto macellai, a sancire ancora una volta un rapporto di fratellanza che dura da 16 anni e che vede coinvolte le due maestranze in un progetto socio culturale ma anche di rilancio dell’artigianato artistico e tradizionale attraverso la formazione dei giovani nelle botteghe artigiane che rischiano sempre più di estinguersi.
La delegazione guidata dall’assistente spirituale don Michele Quattrocchi era composta da i Capitani Francesco Riggio , Calogero Castelli, Roberto Didio, Angelo Mossuto, Pasquale Tramontana, Michele Simone, il Presidente Gaetano Villanucci, il Vice-Presidente Giuseppe Tumminelli, il Segretario Gianluca Taibi, il Gran Cerimoniere Gianni Taibi, le Cariche Capitanali, Gaetano D’oca, Roberto Nicosia, Angelo Giuffrida, Massimiliano Bella e i rappresentanti delle Categorie artigiane Francesco Peregrino, Francesco Giuffrida, Aldo Buscemi, Filippo Aleo, Antonio Bollo Francesco Bollo. Alla fine della Santa Messa presieduta dal Vescovo della Diocesi di Trapani mons. Pietro Maria Fragnelli e concelebrata da don Michele Quattrocchi, mons Fragnelli si è voluto soffermare con la delegazione nissena per la quale ha avuto parole di elogio.
Il Presidente dell’Unione Maestranze Vito Dolce insieme al Segretario Antonio Galia al Consigliere Nicola Nola e al Vice-Presidente Leonardo Buscaino, hanno invitato la delegazione nissena in una serata conviviale e di fraterna amicizia.
In alto