Cultura

Caltanissetta: chi era Mauro Tumminelli, giureconsulto, letterato, e patriota nisseno

busto mauro tumminelli

Martedì 13 giugno alle ore 12,00, si è tenuta presso l’aula Magna “Saetta – Livatino” della Corte di Appello di Caltanissetta, la cerimonia di insediamento del nuovo Presidente della Corte di Appello di Caltanissetta, la dottoressa Maria Grazia Vagliasindi, che prende il posto del Dott. Salvatore Cardinale, andato in pensione alla fine del dicembre 2016. Questa Festa ha riportato di colpo alla nostra mente, l’illustre concittadino, Presidente del Tribunale di Caltanissetta, il giureconsulto Mauro Tumminelli è ci sembra estremamente attuale ricordare la sua figura. Nel 1816, in pieno periodo borbonico, Caltanissetta fu elevata a capoluogo di provincia, grazie alla mediazione del giurista Mauro Tumminelli.  Il 21 ottobre 1860 viene approvato a larga maggioranza il Plebiscito secondo il quale “il popolo siciliano vuole l’Italia una, ed indivisibile” ed in Sicilia viene introdotto l’Ordinamento Giudiziario Sabaudo: (legge 13 novembre 1859). Detto provvedimento, che stabiliva tre Corti d’Appello (in Palermo, Messina e Catania) fissava come circolo delle Corti di Assise del Distretto della Corte d’Appello di Palermo le province comprese in detto distretto ed istituiva Tribunali in ogni capoluogo di provincia. Dunque anche in Caltanissetta ormai capoluogo di provincia era presente un Tribunale competente in materia civile e penale, e vi si riuniva altresì una Corte di Assise. Presidente del Tribunale veniva designato il giurista Mauro Tumminelli, già membro del parlamento siciliano. Sede del Tribunale è un edificio posto nella salita Giacomo Matteotti (luogo dov’è attualmente ubicato il busto). Dal 1885 al 1897 la sede del palazzo di giustizia è presso Villa Mazzone e successivamente la nuova sede sarà ubicata presso l’antico palazzo Moncada – Bauffremont. Con legge 17 aprile 1930, n 421, veniva istituita a Caltanissetta una sezione di Corte di Appello, dipendente dalla Corte di Appello di Palermo. Con decreto legislativo del 14 febbraio 1948, n 0 394, a decorrere dal primo giugno 1948, la sezione distaccata dì Caltanissetta è trasformata in sede di Corte di Appello. Attualmente il distretto della Corte di Appello è costituito dal circondario del Tribunale di Caltanissetta, Gela, Enna.

MONUMENTOSpero vivamente che dopo tanto lustro che Tumminelli ha portato a Caltanissetta, l’amministrazione comunale lo ricordi con provvedimenti seri e celeri, e che il monumento da anni presente nella salita G. Matteotti, possa avere il rispetto e l’onore di essere tutelato, valorizzato.

                                                 Carlo Sorbetto

In alto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com