Politica

Caltanissetta, Fratelli d’Italia: “grazie al Sindaco Ruvolo la città è un immenso campo profughi”

fuschi-lo-monaco

Riceviamo e pubblichiamo:

“Il Sindaco Ruvolo si era impegnato con i Nisseni, nei mesi scorsi, a sostenere una riduzione delle presenze di richiedenti asilo a Caltanissetta, in considerazione delle cifre impressionanti raggiunte tra CIE,CARA,E PROGRAMMA SPRAR.

Ebbene, in questi giorni, la Prefettura ha convocato i Sindaci della provincia per discutere della distribuzione dei profughi comunicando che Caltanissetta ne avrebbe continuato a ospitare 800. Quindi la Prefettura fornisce la cifra ufficiale di 800 presenze su una popolazione di 60.000 abitanti ed il Sindaco di Caltanissetta NON DICE NULLA ??? NON APRE BOCCA ??? NON BATTE CIGLIO ???

NON CHIEDE LA RIDUZIONE SECONDO I PARAMETRI PREVISTI DALL’ACCORDO ANCI-MINISTERO DELL’INTERNO ???

I parametri sono 2,5 profughi per ogni 1000 abitanti, secondo quando comunicato dalla Prefettura alla riunione con i Sindaci la percentuale è quindi di 13,5 per ogni 1000 Nisseni; DOVREBBERO ESSERE 150 SONO 800.

Perchè Ruvolo non ha contestato questi numeri ? Perchè, al contrario di altri Sindaci, non si è pronunciato contro la trasformazione di questa provincia e del capoluogo in particolare in un IMMENSO CAMPO PROFUGHI??? 

Le recenti vicende che hanno messo in luce il VERGOGNOSO SFRUTTAMENTO DELL’IMMIGRAZIONE non hanno insegnato nulla al nostro Sindaco ???

Oramai Caltanissetta è considerata, in tutta la Sicilia, come un luogo da evitare, dove la sera è meglio non circolare, dove le ville sono appannaggio degli spacciatori, come potrà  mai riprendere il suo ruolo di punti di riferimento che ha avuto in passato ???

DELLE BUGIE DEL SINDACO I NISSENI NE HANNO LE TASCHE PIENE, SI IMPEGNI A FAR RISPETTARE I PARAMETRI DELL’ACCOGLIENZA O VADA VIA, SUBITO. NOI, ED I NISSENI, NON GLI FAREMO SCONTI.”

                                            FRATELLI  D’ITALIA – CALTANISSETTA

Gianfranco Fuschi                                                    Fabiano lomonaco

In alto