Archivio

Caltanissetta, Piazza Garibaldi…anzi no!

Il grande storico tedesco Ferdinand Gregorovius afferma che “i nomi delle strade sono come i titoli dei capitoli della storia di una città e vanno perciò rispettati quali monumenti storici e salvaguardati a prescindere dal gusto artistico dominante”. Sono anche i nomi delle strade, il modo con cui una comunità onora grandi personaggi che con le loro azioni, i loro pensieri e le loro opere hanno dato lustro all’umanità.

In taluni periodi storici molte vie di città o piazze vengono intitolate con nomi graditi a chi in quel periodo storico detiene il potere. Ma quando la Storia fa giustizia quei nomi scompaiono. Un esempio per tutti: a Palermo la via Balilla, oggi via delle Croci. Per buona parte dei lettori, i “fatti di Sicilia” – l’insurrezione dei Fasci, la violenta repressione – sono ormai lontani; sono, per chi ne avesse voglia, solo “cronaca”. I Fasci siciliani furono altro dal Risorgimento, dall’Unità e pure dal socialismo. Il conflitto è con lo Stato, non con il Risorgimento; la crisi – lo stato d’assedio, l’esercito che spara sulle folle – è quella della democrazia parlamentare rappresentativa.REPRESSIONE FASCI

Tra il 1891 e il 1893 le contraddizioni politiche tra classi dirigenti dello Stato, la crisi economica, la crisi finanziaria, la recessione, e l’affacciarsi di una “cosa” che mai si era vista prima, un movimento sociale composito e insorgente, si concentrano tutte in un territorio. Tutto si aggroviglia lì, in Sicilia. Per un atto di giustizia e di rispetto della Storia in tutte le nostre città della Sicilia e, in generale, del Sud Italia, alcune strade o piazze dovrebbero cambiare nome. Ad esempio la nostra Piazza Garibaldi rinominarla: Piazza Vittime della mafia; Piazza Vittime di tutte le Guerre oppure, con alcune o altre personalità siciliane, meritorie o comunque degne di essere ricordate: Mons. Giovanni Jacono, Luigi Vannucchi, Mons. Cataldo Naro, Padre Angelico Lipani, Finocchiaro Aprile, Antonio Canepa, Gaetano Martino.

               Carlo Sorbetto

In alto