News

Caltanissetta, quindici anni di Episcopato di Mons. Mario Russotto

Giovedì, 27 settembre, ricorre il 15° anniversario della consacrazione episcopale di Mons. Mario Russotto, Vescovo di Caltanissetta, avvenuta nella Cattedrale S. Maria La Nova (per la prima volta nella storia della diocesi nissena). L’evento sarà celebrato con una solenne Eucarestia presieduta dal Vescovo alle ore 18 in Cattedrale.
Quindici anni di ministero e Magistero episcopale esercitato nel segno della Parola di Dio, a partire dal suo motto episcopale “In verbis tuis meditabor” (Lectio, Lettere Pastorali, meditazioni) e, soprattutto, la promozione della Lectio divina settimanale sul Vangelo della domenica in tutte le parrocchie e il Magistero
L’attenzione ai giovani e alle famiglie è stata una priorità privilegiata dell’azione pastorale del Vescovo Mario come anche quella nei confronti dei giovani: l’impegno in questa direzione continua intensamente con le due scelte pastorali che caratterizzano la stagione presente: “L’anello della fede”, l’itinerario di fede per i fidanzati che si preparano a ricevere il Sacramento del Matrimonio e la “Missione Giovani” in tutte le scuole superiori, nei corsi universitari, nei luoghi di aggregazione che il Vescovo, insieme ai giovani, coppie di sposi, seminaristi e sacerdoti, condurrà nei prossimi mesi in comunione con Papa Francesco che, per il mese di ottobre, ha indetto il Sinodo dei Vescovi proprio sui giovani.
Di particolare rilievo, in questi anni, l’impegno della Chiesa nissena rispetto alle emergenze sociali e ai problemi del lavoro e della solidarietà: il Microcredito e il Progetto Policoro, curati dalla Caritas diocesana, hanno promosso la nascita di oltre 70 imprese e cooperative che stanno costruendo silenziosamente un tessuto produttivo capillare, sostenuto da una visione progettuale che ha visto la Consulta delle Aggregazioni Laicali, insieme all’Ufficio di Pastorale Sociale, promuovere due Meeting sui temi del lavoro che hanno coinvolto imprese, professionalità, istituzioni scolastiche e amministrative.
Una Chiesa che vuole condividere, fino in fondo, “le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce” del popolo di Dio, quella guidata in questi quindici anni dal Vescovo Mario, un episcopato orientato a tenere insieme Parola e Carità, consacrati e laici, parrocchie e territorio, cultura e solidarietà. Una Chiesa che incontra le persone sulle strade della vita quotidiana, che cerca i lontani, che dialoga con i cercatori di senso, che ha offerto in questi anni una guida morale autorevole e accogliente, stimata e riconosciuta ben oltre i luoghi della vita ecclesiale.

In alto