All News

Caltanissetta, Vincenzo Pennica: “Sculture da 116 mila euro in stato pietoso”


Pubblichiamo di seguito una lettera a firma di un nostro lettore Vincenzo Pennica:
L’intervento odierno dello scrivente desidera essere un ulteriore momento di riflessione sulla questione del salotto buono del nostro centro storico.
La valorizzazione del centro storico, credo sia l’obbiettivo cui tendiamo tutti noi, così come presumo anche l’amministrazione comunale.
Ritengo però che essa debba essere estesa a tutta la città, in tutti i quartieri dove ancora oggi vi è la necessità di servizi e di interventi urgenti.
Per doverosa e necessaria conoscenza per chi magari non conosce la “storia” ma soprattutto per notiziare i cittadini nisseni, è opportuno evidenziare che l’arredo urbano di Corso Vittorio Emanuele, prospiciente la sede Universitaria, è rappresentato dalle sculture dell’artista Girolamo Ciulla, nisseno di nascita ma residente fuori Sicilia.
Per il loro acquisto, nel lontano 2003 (amministrazione Messana, delibera di Giunta n. 54/03) si attinse dalle finanze pubbliche per la cifra di euro 116.000,00.
Non è intenzione del sottoscritto entrare nel merito della valenza artistica delle opere che sicuramente hanno un altissimo pregio, ma mi voglio soffermare sulla gestione e manutenzione delle stesse, vista la loro importanza e quella del luogo in cui sono state collocate.
In questi giorni, portando in giro dei parenti venuti dal Canada, appena arrivato innanzi l’Università, mi sono accorto dello stato pietoso in cui si trovano le sculture: sporche, piene di cicche, di chewingum, di blatte che in quel momento uscivano da ogni angolo. Insomma agli occhi dei turisti Canadesi, piuttosto che sculture di valenza artistica, le stesse si sono mostrate come ammassi di marmo grezzo, posti lì e pronti ad essere lavorati !!.
In questi anni, non si è fatto altro che parlare del “salotto” buono della città, ma l’amministrazione non è stata nemmeno in grado di salvaguardare quelle opere che sono gravate economicamente sui cittadini.
Di quale “salotto” continuiamo a parlare ?
E’ possibile che questa giunta non si accorga che alcune opere o arredi, collocati nel centro storico, hanno bisogno di manutenzione ?
E’ altrettanto possibile che ci rendiamo ridicoli, anche per queste sciocchezze, nei confronti di tutti quei turisti che visitano la nostra città e si accorgono di tale scempio ?.
Pertanto, chiedo vivamente a tutta la Giunta Comunale di Caltanissetta di attenzionare tale segnalazione.
Basta poco per evitare mortificazioni tali da rendere ancor più la nostra città fuori dalla portata turistica.

Vincenzo Pennica

In alto