News

Chiesto dal Sindaco lo stato di calamità naturale per l’agricoltura di Niscemi

 

Considerata l’ondata di freddo polare che nella prima decade del mese di gennaio si è abbattuta nell’Italia meridionale ed in particolar modo in tutta l’isola, nell’hinterland e nel territorio di Niscemi e che ha  causato danni irreversibili all’agricoltura ed in particolar modo alle piantagioni di carciofo e di ortaggi coltivati a pieno campo, la Giunta comunale presieduta dal sindaco Francesco La Rosa, ha deliberato la richiesta al Governo regionale della dichiarazione dello stato di calamità naturale.

Le gelate degli ultimi giorni, hanno infatti compromesso e danneggiato irrimediabilmente le produzioni di carciofo ed orticole.

“L’agricoltura”  afferma il sindaco Francesco La Rosa  “costituisce per le famiglie della città la principale risorsa economica e sono tante le aziende agricole produttrici di carciofi e di prodotti orticoli coltivati a pieno campo che negli ultimi giorni continuano a segnalare ingenti danni alle produzioni.

La Giunta comunale ha pertanto adottato tutti gli atti per i necessari supporti agli agricoltori danneggiati.

Pertanto”, conclude il primo cittadino,”invito i produttori di carciofo ed i titolari di aziende agricole della città che hanno subito danni alle produzioni, di provvedere a segnalarli presso gli uffici delle Condotte agrarie territorialmente competenti.

Sta anche per essere istituito un tavolo di Coordinamento di tutti i sindaci dell’hinterland per i danni all’agricoltura”.

In alto