News

Delia accresce il suo patrimonio arboreo: 150 tra palme, pini e carrubbi piantati tra poco

<<Delia è un paese vitale e in continuo cambiamento. In un paese così, cosa c’è di meglio allora che piantare degli alberi, tanti alberi, in modo che diventi ancora più verde, più bello e più vivibile>>.

A dirlo è il sindaco di Delia Gianfilippo Bancheri, che annuncia così le operazioni di piantumazione di ben 150 alberi adulti nel suolo urbano. Operazione questa che Bancheri sta seguendo personalmente durante il suo svolgimento. 

Si tratta di palme di vario genere. Come la Washingtonia (nome scelto in onore di George Washington), originaria della California e dell’Arizona, che può raggiungere i 30 m di altezza. La Cocos originaria del Sudamerica. Una pianta ornamentale e da giardino, particolarmente decorativa. La Chamaerops, pianta mediterranea ornamentale. Ed anche di pini e carrubbi.

<<Di fatto, Delia, oggi, è ancora più bella – ha detto Gianfilippo Bancheri. Ed anche più – ecologica – ha aggiunto: il suo polmone verde è stato potenziato. Di certo abbiamo dato un piccolo contributo per ridurre l’inquinamento atmosferico che va a beneficio di tutti. Non è una cosa da poco ridurre l’emissione di anidride carbonica e immettere più ossigeno nell’aria. E’ stata ad ogni modo un’operazione necessaria dopo l’abbattimento delle palme colpite dal punteruolo rosso. Anche questa volta, e la cosa mi riempie d’orgoglio, una promessa è stata puntualmente mantenuta>>. Gli alberi verranno piantati in diverse vie, nelle villette, nelle zone d’accesso al paese come via Caltanissetta e via Armando Diaz.

<<Gli alberi sono importanti per tutti noi – ha infine detto il primo cittadino di Delia. Essi ci insegnano tante cose. Ci dicono che il nostro ambiente è vivo. E cosa più importante ci dicono che il mondo si può cambiare e migliorare. Un messaggio questo che dobbiamo fare nostro per trasmetterlo alle nuove generazioni>>.

In alto