Cronaca

Delia (CL), riconoscimento di eccellenza conferito a due studenti di Delia

Delia- Due attestati di “lode al merito” sono stati conferiti ieri dall’amministrazione comunale a due studenti residenti a Delia che, quest’anno, hanno conseguito il diploma di maturità con il massimo dei voti.
I due giovani studenti, che hanno apprezzato il riconoscimento ricevuto, sono Arianna Gallo e Salvatore Mancuso.
Le pergamene sono state consegnate personalmente dal sindaco Gianfilippo Bancheri che si è complimentato con i due neo diplomati.
Alla breve cerimonia che si è svolta nella stanza del sindaco erano presenti l’assessora alla Cultura Piera Alaimo e i familiari degli studenti.
Tanta l’emozione per le parole del sindaco che si è detto orgoglioso di poter consegnare un riconoscimento al merito ai due studenti che “si sono distinti – ha detto – per capacità, impegno, amore per lo studio e determinazione. E’ lodevole – ha aggiunto il primo cittadino rivolgendosi a loro – quello che avete fatto e i sacrifici che avete affrontato durante il vostro percorso scolastico”.
“Questo riconoscimento e le parole del sindaco – ha detto Arianna Gallo a margine della cerimonia – mi fanno sentire orgogliosa di appartenere a questa comunità che gratifica chi si impegna a fare di più . Domani parto per Londra per iniziare i miei studi di Biomedicina al King’s College”.
Anche per Salvatore Mancuso il diploma non rappresenta un punto d’arrivo ma di partenza. “Sono sereno – ha detto – nonostante si affaccia davanti a me un nuovo percorso formativo che richiede altrettanto impegno e sacrifici. Il mio sogno – ha aggiunto – è di continuare i miei studi universitari in ambito medico – scientifico”.
“Questa pergamena vuole essere – ha poi detto Bancheri – un incoraggiamento a proseguire gli studi con altrettanto impegno, perché possiate raggiungere sempre gli stessi risultati di eccellenza di cui tutta la comunità va fiera. Voi oggi rappresentate per tutti noi la speranza e il futuro del paese”.
Il sindaco ha infine rivolto parole di ringraziamento per le famiglie dei due neo diplomati “che hanno saputo – ha detto – con tanto amore e con tanti sacrifici, accompagnare i loro figli verso il raggiungimento di un traguardo così ambìto e appagante”.

In alto