News

FP Cisl: Mancato pagamento spettanze lavoratori RSA Caposoprano

La Cisl Fp ha scritto la nota che pubblichiamo sotto per sensibilizzare i rappresentanti politi della Città di Gela sul problema del mancato pagamento delle spettanze ai lavoratori della RSA Caposoprano di Gela.

Al    Sig. Presidente del Consiglio Comunale di Gela

  D.ssa Alessandra Elisa Ascia

  93012 Gela

 

 Ai Sigg.ri Capigruppo del Consiglio comunale di Gela

per il tramite dell’Ufficio del Presidente del Consiglio Comunale

93012 Gela

 

 Oggetto: RSA Caposoprano Residence di Gela – Mancato pagamento degli stipendi a credito dei Lavoratori.

Richiesta incontro urgente

 Premesso che, a la RSA Caposoprano Residence di Gela, a seguito della nostra nota di richiesta di pagamento degli stipendi ai Lavoratori, inviata in illo tempore, ci ha reso noto che il mancato pagamento delle retribuzioni agli operatori della Residenza in questione è “dovuta alla mancata liquidazione delle fatture delle prestazioni erogate e mai contestate da parte dell’ASP di Caltanissetta”;

Considerato che tale condizione, parrebbe, ripetersi sistematicamente, chiaramente, con grave nocumento per i suddetti Lavoratori;

La scrivente, ritenendo ciò un problema “sociale”, in quanto, in primis, i cittadini/utenti della prestazione, potrebbero vedersi interrompere il servizio a causa della mancanza di risorse economiche, da parte dell’Azienda, utili a continuare l’attività; in secundis, dei lavoratori che, non ricevendo lo stipendio per un tempo così lungo, non sono in grado di sostenere le proprie famiglie;

Richiamato alla memoria che abbiamo già esperito le azioni sindacali che ci hanno portato ad ottenere un “tavolo Prefettizio”, quindi, il confronto tra le parti;

Evidenziato che, anche l’attività della RSA, nello specifico (restando, esclusivamente, nel nostro ambito di competenza) ci riferiamo agli stipendi, creano un “indotto”. Ed esso, serve e contribuisce a creare posti di lavoro ed a fare girare l’economia del Territorio. Influiranno, magari, sulla micro economia ma sono sempre da considerare e da non sottovalutare anche in questo senso;

Preso atto che la condizione, fin qui descritta, si ripropone;

Per quanto fin qui esposto, siamo a richiedere alle SS.LL., un incontro urgente, alfine di rappresentare de visu le ragioni dei lavoratori de quo e ricercare una soluzione sinergica che ponga termine alla questione. E sollevi i Lavoratori dalla grave angoscia, relativa al futuro loro e delle loro famiglie .

Convinti della sensibilità delle SS.LL. in ordine ai servizi sanitari resi al Territorio ed al livello occupazionale che da ciò ne deriva, siamo certi dell’accoglimento della presente.

        Restando in attesa di essere convocati, porgiamo cordialità

 

      IL COORDINATORE SANITA’ CALTANISSETTA                                         Il Segretario Generale

               Firmato: Salvatore Russello n.q.                                                                         F.to Gianfranco Di Maria n.q.                                                                      

In alto