Segnalazioni

I cittadini aspettano ancora le panche davanti la sede INPS

Riceviamo e pubblichiamo:

Sicuramente, molti ricorderanno l’articolo apparso sul quotidiano locale “La Sicilia di Caltanissetta” e sui quotidiani online “La Gazzetta Nissena e Seguo News”, nei primi giorni del mese di ottobre 2015, dove veniva messo in risalto la scomparsa delle due panchine poste davanti l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale (INPS) a Caltanissetta. La vicenda ha inizio nei primi mesi del 2013. Per tanti mesi vi furono contatti e discussioni in merito alla collocazione delle due panche. Dopo circa sette mesi di trattative (contraria l’INPS), sia l’Assessore alla viabilità, Carlo Giarratano che l’Architetto Amico, decisero a sorpresa (riconoscendo l’utilità per i cittadini) di far collocare le due panche dinanzi al palazzo dell’INPS. Molti furono le manifestazioni di stima e affetto da parte dei miei amici nisseni, riconoscendomi, “la perseveranza, nel voler raggiungere e risolvere i problemi, operando in un certo modo e rispettoso di determinate procedure, riuscendo ad ottenere i risultati sperati”. Il dramma vero e proprio arriva nell’ottobre 2015. Di buon mattino ricevo le prime segnalazioni della scomparsa delle panche poste dinanzi l’INPS. Dopo un giretto di ricognizione, e verificata la fondatezza della segnalazione, mi rivolgo all’ufficio tecnico per avere notizie in merito. Il dirigente, Ing. Salamanca, mi rispondeva che “è stata volontà dell’INPS nel richiedere la rimozione delle panche, nell’ambito della propria programmazione”. A distanza di tre mesi esatti, sollecitato da diversi cittadini sulla sosta/fermata selvaggia delle auto dinanzi l’INPS: il marciapiedi utilizzato come parcheggio, sosta/fermata davanti la banchina e in doppia fila. A questo punto, chiedo all’amministrazione comunale, un atto d’amore nei confronti dei cittadini affinché, vengano riposizionate la due panchine, utili, non solo al benessere per i cittadini ma, come deterrente alla sosta selvaggia sopra il marciapiedi.

Carlo Sorbetto

In alto