Politica

Il PD Nisseno pronto ad occupare la Segreteria Nazionale e a disimpegnarsi dalle elezioni

Si complica per Matteo Renzi il nodo candidature nel territorio di Caltanissetta; anche la direzione cittadina del capoluogo dopo i giovani democratici e la direzione provinciale manifesta la propria insofferenza verso candidature calate dall’alto.

Il riferimento è alla ricandidatura del deputato uscente Daniela Cardinale, figlia di Salvatore ex Ministro e leader di Sicilia Futura, verso la quale il PD nisseno ha proprio alzato un muro!

Il testo della nota:

“Al Segretario Nazionale Matteo Renzi

La Direzione dell’Unione Comunale del PD di Caltanissetta, dopo avere sollecitato e condiviso la nota redatta dalla Segreteria Provinciale, dai giovani democratici e il documento a firma dei segretari cittadini dell’Unione Provinciale, rivolge il fermo invito al Segretario Nazionale Matteo Renzi ad ascoltare le ragioni di grave malessere che vive la comunità del PD nisseno.

Il gruppo dirigente di Caltanissetta intende avere la possibilità di scegliere ed indicare, unitamente alle altre comunità della Provincia, i propri candidati tanto al proporzionale quanto al maggioritario e non subire supinamente indicazioni che sono frutto di accordi estranei alle logiche territoriali ed allo stesso gruppo dirigente.

I candidati non possono non essere l’espressione del sentire comune della nostra comunità.

Non ci sentiamo di sostenere una campagna elettorale per candidature che non siano in sintonia con la nostra gente.

Il nostro è un grande partito, vogliamo vincere le elezioni ma se i nostri appelli rimarranno inascoltati, saremo costretti a mettere in campo ogni utile iniziativa per salvaguardare il futuro del nostro territorio.

Siamo pronti, quindi, ad una mobilitazione generale dei dirigenti e amministratori del territorio nisseno che ci porterà a manifestare il nostro dissenso a Roma, presso la Direzione Nazionale e se la nostra presenza in tale sede non dovesse essere sufficiente, non ci sarà che una logica conclusione: il nostro disimpegno elettorale!”

Caltanissetta, 13 Gennaio 2018.

LA DIREZIONE CITTADINA

In alto