News

Il Sindacato SNALV CONFSAL avvierà un percorso per valorizzare i giovani

Gli enti pubblici e privati possono partecipare all’ avviso 20/2018 FSE Sicilia sostiene lo svolgimento di tirocini per giovani qualificati, aiutandoli con l’erogazione di un’indennità mensile durante il loro periodo formativo.
La misura, promossa dal Dipartimento Lavoro della Regione Siciliana e finanziata dalle risorse comunitarie del Fondo Sociale Europeo ( FSE Sicilia 2014/2020 ), – dichiara il Segretario Provinciale dello SNALV CONFSAL Andrea Morreale – prevede lo svolgimento di tirocini per la durata massima di 12 mesi.
Destinatari dell’intervento sono i giovani (di età compresa fra i 18 ed i 35 anni) residenti in Sicilia ed iscritti negli elenchi dei praticanti degli albi, collegi ed ordini in vista dell’abilitazione all’esercizio di una specifica professione. I tirocinanti dovranno essere non occupati e dovranno aver conseguito il titolo formativo richiesto per la professione con una votazione minima di 90/110 in caso di laurea e 70/100 per i diplomi di scuola secondaria superiore.
I tirocinanti che assicurino una regolare presenza per almeno il 70% dell’orario previsto verrà riconosciuta un’indennità mensile pari a 600 euro per un massimo di 12 mesi.
L’ avviso 20/2018 prevede tre finestre temporali per la richiesta di accesso ai benefici :
dal 21 maggio al 30 giugno 2018 per i tirocini avviati entro il 15 dicembre 2018
dal 17 settembre al 30 ottobre 2018 per quelli in partenza entro il 29 marzo 2019
dal 7 gennaio al 15 febbraio 2019 per i percorsi di tirocinio con avvio entro il 28 giugno 2019
Il tirocinio consiste in un periodo di orientamento al lavoro e di formazione, che non si configura in alcun modo come un rapporto di lavoro subordinato.
Per i soggetti che devono inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro, – sottolinea il Segretario Generale Manuel Bonaffini – è una misura formativa di politica attiva che permette ai tirocinanti di vivere temporanee esperienze all’interno di dimensioni lavorative per favorire una conoscenza diretta di una professione o di un mestiere. Il tirocinio rappresenta un vero e proprio filtro attraverso il quale il tirocinante si orienta circa le proprie scelte professionali e, allo stesso tempo, si forma direttamente sul luogo di lavoro, arricchendo il proprio bagaglio di conoscenze.
Per realizzare un tirocinio formativo è necessaria una convenzione tra l’ente promotore anche su proposta delle associazioni sindacali e il soggetto ospitante (azienda, studio professionale, cooperativa, enti pubblici etc.), corredata da un progetto formativo redatto dal soggetto ospitante e dal tirocinante dove sono stabiliti i rispettivi diritti e doveri.
Per i giovani i tirocini rappresentano un’ opportunità molto importante per inserirsi nel mondo del lavoro. E’ uno degli strumenti più semplici ed immediati per entrare in contatto con aziende ed enti e permettono di farsi conoscere e di imparare “sul campo” attraverso un’esperienza pratica.
Pur non assicurando l’assunzione al loro termine, l’inserimento in una realtà lavorativa è importante per le relazioni che ne possono derivare dal momento che rappresentano un momento formativo da sfruttare appieno.
Da qui il Sindacato SNALV CONFSAL parte per stringere un’alleanza volta a sensibilizzare e stimolare gli Enti ad avviare dei percorsi formativi, in quanto vuole essere attenta sul tema dei percorsi formativi agendo soprattutto sul piano delle proposte – evidenzia il Dirigente Sindacale Andrea Morreale – in questa prospettiva vogliamo che siano protagonisti i giovani. Per questo invieremo delle richieste di incontro con vari Enti.
L’obiettivo del sindacato continua – il Segretario Provinciale Andrea Morreale – è di favorire tutte le iniziative che abbiano lo scopo di contribuire allo sviluppo del territorio provinciale e allo stesso tempo valorizzare i giovani.
È una sfida che richiede la collaborazione e l’impegno delle istituzioni, conclude – il Segretario Generale Manuel Bonaffini – credo che pochi o nessuno degli Enti di questi tempi, deve rimanere impassibili di fronte alla possibilità di impegnare anche solo per sei mesi i giovani in cerca di esperienza. Molti giovani vogliono cogliere quest’opportunità, per potere investire non solo sulla propria crescita ma anche su quella della collettività.

Il Segretario Territoriale Provinciale
Bonaffini Manuel

In alto