Politica

Incendi, Pagano (Lega): “Sud brucia, crimine politico porta firma Pd”

Roma, – “Tutto il Sud brucia ma per Renzi, Gentiloni, Orfini le priorità sono lo Ius soli, le banche e leggi sul fascismo. A San Vito Lo Capo 700 persone hanno rischiato di morire, idem 20 persone alle Isole Tremiti, ma dai vertici Pd non c’è stata nessuna parola, per la vergogna, nessuna ammissione di colpa su quanto sta avvenendo in queste ore in metà del Paese. Prima hanno azzerato il Corpo forestale dello Stato, creando un caos gestionale senza precedenti, ora sono troppo presi a farci invadere dai clandestini, a regalare la cittadinanza a loro potenziali elettori e altri soldi alle banche. Il Pd tutto è complice della situazione infernale nella Sicilia di Crocetta, nella Calabria di Oliveiro, nella Puglia di Emiliano e nella Campania di De Luca, governatori che il Partito democratico sostiene in tutte le proprie incapacità. Al di là delle responsabilità penali dei piromani che andrebbero messi in galera e poi buttata via la chiave, quello in corso è un crimine politico che porta la firma del Pd”.

Così il deputato Alessandro Pagano della Lega-Noi con Salvini.

In alto