Archivio

L’Amministrazione Comunale Nissena cambi passo per il 2017

Riceviamo e pubblichiamo:

“Nella storia di una città ci sono dei momenti in cui si è chiamati a cogliere delle sfide. A giocare delle partite che possono essere decisive per il futuro della comunità. Partite in cui la posta in gioco significa cambiamento, opportunità, sviluppo economico ma anche, perché no, maggiore benessere. Per affrontare queste partite serve il coraggio: il coraggio della progettazione, del rimboccarsi le maniche oltre il lavoro di ordinaria amministrazione, del saper guardare in prospettiva senza fermarsi alla tranquillizzante logica del “hic et nunc “. Abbiamo chiuso in questi giorni l’anno 2016. Un anno che ci ha portato molte cose belle insieme ad altre: abbiamo vissuto la telenovela della pavimentazione del Corso Vittorio Emanuele che ci tocca da vicino; abbiamo vissuto e continuiamo a vivere, l’esperienza dell’antenna Rai di Caltanissetta che, ci ha lasciati con tante aspettative oltre a farci riscoprire solidali. Il comprensibile contesto socio-economico nazionale, regionale e locale, che ci si trova davanti, senza dubbio, è tra i più bui dell’era repubblicana.

antenna-neveSenza retorica o falsi moralismi, comprendo lo stato d’animo delle famiglie che fanno a pugni con la vita, e con questa triste realtà. Comprendo la sfiducia delle nuove generazioni che si sentono privati del loro futuro. Comprendo la paura e lo stato d’incertezza che attanaglia lavoratori preoccupati di perdere il lavoro, e disoccupati impegnati ad appropriarsi di un diritto al lavoro che lo Stato fa fatica a garantire. Comprendo chi vive e ama la nostra città, che ha la voglia e la fretta di vederla funzionare così come merita una città. I custodi della cosa Pubblica, rappresentanti della classe politica nissena, hanno l’obbligo, nella verità e nella trasparenza delle azioni, di tentare di restituire la dignità e la speranza di un futuro, in questo momento storico, a chi l’ha persa da tempo. E lo debbono fare senza la presunzione di voler cambiare il mondo, ma con la determinazione di chi vuole veramente farlo davvero. L’amministrazione dovrà cambiare passo, “non dovrà” farsi rallentare dal corso degli eventi, dovrà essere più attenta e meticolosa ai bisogni e alle aspettative della cittadinanza, dovrà avere la forza di investire sui giovani innamorati della propria città. Il 2017 sarà l’anno dell’avvio della variante urbanistica al P.R.G. per la titolazione a zona EF6 “Zona a parco territoriale agricolo etno-antropologico del monte S. Anna”, dell’acquisizione al patrimonio comunale dell’area sulla quale insiste l’Antenna Rai di Caltanissetta e fabbricati annessi. Concludo, augurando ai miei concittadini, alla comunità civile, alle comunità ecclesiastiche, alle realtà sociali e imprenditoriali, alle realtà sportive e associazionistiche, a chi come me, è al servizio di questa città, i più sinceri Auguri di Buon Anno, con il nitido auspicio che sia ricco di soddisfazioni e gioie da raccontare.”

Carlo Sorbetto

In alto