All News

Niscemi: sindaco Conti omaggia nonna Giovanna Muscia per i suoi 100 anni

Niscemi – Omaggio floreale del sindaco Massimiliano Conti e del vicesindaco Pietro Stimolo in rappresentanza dell’Amministrazione comunale e della città, a nonna Giovanna Muscia, che avendo compiuto 100 anni di età, è stata festeggiata domenica sera gioiosamente e con tantissima emozione dai suoi familiari e vicini di casa.

Il primo cittadino ha anche consegnato in occasione del festeggiamento del centesimo compleanno alla donna, nata il 24 giugno del 1918 durante il primo conflitto mondiale, una copia del suo certificato di nascita originale ed una targa contenente l’intestazione del Comune di Niscemi e la seguente scritta:”alla cara concittadina Giovanna Muscia, preziosa testimone di un secolo di storia della nostra città”.

Infatti l’anziana centenaria, è testimone vivente di un secolo di storia, perché ha vissuto l’era difficile dell’avvento e della caduta del Fascismo, della seconda guerra mondiale, dell’istituzione della Repubblica fino ai giorni attuali e ricorda e racconta ancora tutto con la massima lucidità.

Un secolo di vita che nonna Giovanna Muscia, ha vissuto con innumerevoli sacrifici, poiché essendo rimasta vedova a 35 anni, riuscì energicamente e malgrado le difficoltà a lavorare nei campi coltivati a carciofo e nelle attività di preparazione della carciofina (frutto del terzo fiore della pianta),  pur di riuscire a crescere ed a dare un futuro ai suoi sei figli,  di cui 4 ancora  in vita e che sono Santina (70 anni), suora della Sacra famiglia di Spoleto, Salvatore (69 anni), Luigina (67) anni e Giuseppina (64 anni).

La donna centenaria, malgrado rimasta vedova in giovanissima età, non si è mai più risposata, poiché ha scelto di dedicarsi completamente alla crescita ed all’educazione dei suoi figli.

Giovanna Muscia, che è nonna di 12 nipoti, bisnonna di 20 pronipoti e due volte trisavola, ha ringraziato con affetto il sindaco Massimiliano Conti  ed il  vicesindaco Pietro Stimolo per gli auguri, l’omaggio floreale, la targa e la copia del suo certificato di nascita che ha ricevuto in regalo.

In alto