Politica

PD Caltanissetta, Ufficio Europa: l’Amministrazione Ruvolo è assolutamente inadeguata

Riceviamo:

“Le dichiarazioni rilasciate pochi giorni fa da Giovanni Ruvolo circa l’Ufficio Europa testimoniano, qualora vi fosse stato bisogno, la distanza siderale del Sindaco tra l’analisi dei problemi e le risposte agli stessi. Il Comune di Caltanissetta ha una gravissima carenza di personale, a cui purtroppo è seguita anche una scellerata decisione di operare una rotazione “scriteriata” e “sconclusionata” del personale dipendente. Con il risultato evidente che già ieri, e ancor più oggi, l’Ufficio Tecnico Comunale ha dunque difficoltà a gestire l’ordinario e il quotidiano.

Come tante volte suggerito al Sindaco, dai nostri ex Assessori in Giunta e dal PD cittadino, era necessario sfruttare ed intercettare al massimo, con ogni sforzo possibile, alla luce anche delle continue riduzioni nei trasferimenti da parte della Regione e dello Stato, i finanziamenti europei diretti ed indiretti, della programmazione 2014-2020. Essendo probabilmente questo un ultimo treno da non perdere, era necessario costituire una task force, da impegnare h24 su questa tematica. Quindi non proclami, continue inaugurazioni, soluzioni di facciata, ma un serio e profondo investimento, che per quanto ci riguardava poteva impegnare anche altre somme, di quelle preventivate, destinate invece dal Sindaco su cose meno utili, anche se visibili per poche ore nelle testate giornalistiche locali. La procedura di affidamento, da noi proposta per tale incarico, è sempre stata quella di predisporre un Bando europeo ad evidenza pubblica che consentisse di individuare una competenza esterna, di eccellenza, in grado di supportare gli uffici in modo efficace per la partecipazione a bandi europei. Il tentativo del Sindaco di presentare la proposta del PD cittadino come semplice spesa di 50.000 Euro/anno per dare un incarico biennale a professionisti esterni, come se fosse uno sperpero di denaro pubblico, è quindi con tutta evidenza tendenziosa e persino puerile.

Questa Amministrazione si è insediata a Giugno 2014, siamo già ad Aprile 2018, la programmazione scade nel 2020 e ancora sembra si vada a tentoni su questo tema strategico. Ad oggi il fantomatico “Ufficio Europa”, previsto nel programma di Governo dell’Alleanza per la Città, è ridotto ad un professionista esterno incaricato, che legge le Gazzette e ad una riunione mensile, alla presenza della Giunta e dei Dirigenti degli uffici comunali, in cui lo stesso comunica alcuni bandi di interesse. Soluzioni che riteniamo come PD essere state assolutamente non adeguate al bisogno reale, non incisive e poco efficaci. Oggi registriamo che si sta cercando di fare, solo parzialmente, a tempo quasi scaduto, con il bando recentemente emesso (di 25.000 Euro per 10 mesi), quello che si poteva e si doveva fare negli anni passati.

Purtroppo, e ce ne rammarichiamo, ci siamo accorti tardi della assoluta inadeguatezza di questa Amministrazione a gestire l’ordinario, figuriamoci lo straordinario di cui invece necessità il nostro territorio e la nostra comunità.” Il Segretario cittadino Ivo Cigna

In alto