Lifestyle

Perle di grammatica dal Comune di Caltanissetta: “Capitale de Noantri”

divieto sosta

Chi stampa i cartelli, che sono poi fogli volanti scritti al computer senza nemmeno curarsi di mettere il logo comunale tipo carta intestata, potrebbe evitare, magari perdendo 10 secondi a rileggere dopo avere stampato, di fare piccoli errori di sintassi come quello del cartello in foto esposto in via Redentore, e non è la prima volta.

Qualcuno potrebbe dire e va bè che ci fa, pigghiaru l’accurzu per evitare di riscrivere in toto un cartello precedente; Non è così!

Intanto per una questione di decoro personale e collettivo nei confronti dei cittadini e di qualche forestiero che passa da Caltanissetta; e poi di questo passo come possiamo ambire a diventare piccola capitale di cultura, avendo già perso tutti gli altri “concorsi”, tranne forse quello di essere, come si dice a Roma, “Capitale de Noantri”.

 

In alto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com