Politica

S.Cataldo: mozione del PD per l’uso di prodotti locali nella refezione scolastica

mensa-scolastica

Il Partito Democratico di San Cataldo ha presentato una mozione da sottoporre al Consiglio Comunale per incentivare l’uso di prodotti locali nel servizio di refezione scolastica.

“La refezione scolastica è un tema su cui il PD ha sempre posto una particolare attenzione, dal momento che coinvolge in maniera diretta i nostri bambini, ma anche genitori e insegnanti. Il benessere e la salvaguardia dei minori sancataldesi sono valori primari per  qualsiasi amministratore, a maggior ragione se si tratta dei pasti durante la fase della crescita.

Ce ne eravamo occupati due anni fa, quando il servizio è partito con troppi ritardi creando disagi alle famiglie sancataldesi, e in occasione della proroga illegittima dello scorso anno che ha fatto perdere l’occasione di avere un nuovo bando, con un servizio migliore.

Quest’anno vogliamo intervenire con largo anticipo, così da non creare più alibi a nessuno: si può innanzitutto programmare adeguatamente un bando di gara che permetta di avere un servizio migliore e più efficiente, e in secondo luogo non vogliamo permettere ulteriori ritardi nell’inizio del servizio, anzi auspichiamo che finalmente il servizio prenda il via contemporaneamente, o quasi, all’inizio delle lezioni scolastiche.

La nostra mozione propone specificamente di inserire nei prossimi bandi di gara aventi ad oggetto la refezione scolastica, attraverso la cosiddetta “offerta economicamente più vantaggiosa”, tra i criteri di aggiudicazione –  indicatori di qualità, l’approvvigionamento di alimenti da produttori locali, garantendo a tale indicatore un punteggio che rispecchi l’importanza di tale aspetto nell’aggiudicazione della gara

Ciò comporterebbe per le aziende interessate a partecipare al bando, di prestare attenzione agli alimenti utilizzati, avendo maggiori possibilità di vincere il servizio garantendo l’acquisto di prodotti sancataldesi.

Vogliamo così garantire da un lato la salute dei bambini e una migliore qualità del pasto, dall’altro cercare di dare un sostegno alle imprese agroalimentari del nostro territorio che necessitano di una maggiore valorizzazione.

Nel nostro territorio, da sempre, vi sono aziende agricole e alimentari di altissimo livello qualitativo, pertanto riteniamo sia doveroso che un’Amministrazione si impegni per provare a sfruttare questo potenziale.

Toccherà poi valutare il miglior sistema per verificare che gli impegni assunti dall’azienda vincitrice, chiunque essa sia, siano rispettati.”

I Consiglieri comunali del Pd
Marco Andaloro e Marianna Guttilla
In alto