Cronaca

San Cataldo (CL), a seguito di una telefonata per denunciare una lite violenta, carabinieri arrestano 36enne per maltrattamenti in famiglia

Ieri sera i Carabinieri della Tenenza di San Cataldo hanno arrestato in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia L.G, 36enne pregiudicato di San Cataldo.
I Carabinieri sono intervenuti intorno alle 19.30 in un’abitazione del centro cittadino dove era stata segnalata con una telefonata al 112 una violenta lite. Giunti sul posto i militari hanno constatato che il 36enne aveva poco prima aggredito e minacciato, al termine di un litigio per futili motivi, la madre e il fratello conviventi, lanciando anche una sedia e altri oggetti verso i suoi parenti.
Riportata la calma, i Carabinieri sono venuti a conoscenza dei continui atti vessatori da parte del pregiudicato in danno dei familiari conviventi, motivo per il quale è stato arrestato e ristretto presso il carcere di Caltanissetta, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria nissena.
L’uomo è difeso dall’Avvocato La Ganga Maria, del foro di Enna.

In alto