All News

San Cataldo, vicenda Iannello: “Modaffari ha interpellato l’interessato prima del Nulla Osta?”

rosario-battaglia

rosario-battagliaRiceviamo e pubblichiamo dal Coordinatore Cittadino di “Costruiamo il Futuro”:

Non volendo entrare nel merito delle delibere, delle relazioni e dei nulla osta che risulterebbero incomprensibili ai non addetti ai lavori, risulta significativo, soprattutto nei confronti dei nostri concittadini, sviscerare con semplicità la controversa questione relativa il possibile trasferimento del dirigente dell’ufficio tecnico del comune di San Cataldo presso altro ente. È noto che il comune ha diversi dipendenti e che tra questi figurano delle posizioni apicali che, nel caso dell’ing. Paolo Iannello, rivestono il ruolo di dirigente. Tale posizione, quindi, rappresenta una figura di spicco all’interno della macchina amministrativa. Facendo una breve sintesi di quanto accaduto nelle settimane scorse, bisogna precisare come sia arrivata una richiesta di nulla osta da parte dello Iacp per il trasferimento del suddetto ingegnere presso il loro ente. In poche e semplici parole, un nuovo ente chiede al nostro comune se è possibile il trasferimento dell’ing. Iannello presso la loro amministrazione. A questa richiesta il Sindaco della nostra città risponde positivamente apponendo la propria firma. La cosa bizzarra è che nell’avallo di questo nulla osta non risulta esserci nessun parere di colui il quale deve essere trasferito. Ci spieghiamo meglio, il sindaco, una volta ricevuta questa richiesta di nulla osta, ha interpellato il segretario generale per sapere se sussistevano le fondamenta tecniche al trasferimento, ha interpellato i propri assessori per verificare le basi politiche, ma non ha mai interpellato l’ing. Iannello che, fino a prova contraria, é colui il quale dovrebbe trasferirsi. Semplificando ancora la questione, il sindaco chiede al Segretario Generale di verificare leggi, normative, atti e scartoffie varie, chiama i suoi assessori, li convoca a palazzo delle spighe per discutere della questione sotto il profilo politico, ma non riesce a salire le due rampe di scale che separano il suo ufficio da quello del dirigente dell’ufficio tecnico per chiedere al diretto interessato il suo parere. Insomma facendo un parallelismo con una qualsiasi azienda privata, é come se a una richiesta di trasferimento giunta al “capo” dell’azienda questi chiami il commercialista per sapere se é fattibile il trasferimento, ne parli con i soci per verificare se é giusto o meno avviare l’iter ma non chiami mai il dipendente per sapere se vuole o meno lasciare il suo attuale posto di lavoro.

Questa scelta del sindaco che, si precisa non essere il capo di una qualsiasi azienda ma la guida di una intera comunità, è a parer degli scriventi, perlomeno discutibile come scelta poiché, tale atto, certifica come, politicamente, l’ing. Modaffari ritiene di poter fare a meno del dirigente dell’area tecnica.

Se si considera, inoltre, che tale atto arriva in concomitanza con la gara di appalto per i lavori del contratto di quartiere di Santa Fara (pari a 5 milioni di euro), la gara per il servizio relativo lo spazzamento, raccolta e conferimento dell’immondizia (pari a 20 milioni di euro l’anno, pagati da tutti noi!) e alla revisione del prg che risulta di fondamentale importanza per l’economia della nostra città, la non chiarezza rispetto a quello che l’amministrazione vuole fare nelle fasi immediatamente successive alla firma del nulla osta diviene, per usare un termine caro all’amministrazione stessa, inquietante. Alla luce di ciò si chiede il motivo politico reale, e non quello banale anticipato sui social network, di tale scelta. Come questa amministrazione intenderebbe sostituire il dirigente? Quali sarebbero i tempi necessari per effettuare queste sostituzioni e, qualora fossero abbastanza lunghi, come si intende fronteggiare le scadenze gia esposte?

                                                                                            Arch. Rosario M. Battaglia

Coordinatore cittadino di Costruiamo il Futuro

Gruppo Consiliare Costruiamo il Futuro

 

In alto
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com