Cronaca

Sempre molto gravi le condizioni della ragazza di S.Cataldo che stava annegando in piscina

Sono sempre molto gravi, nel reparto di rianimazione dell’ospedale S.Elia, le condizioni della ragazza 23enne di S. Cataldo G. B. che ha rischiato di annegare in una piscina di San Cataldo mentre faceva il bagno; la sfortunata giovane è tenuta dai medici in coma farmacologico, come prevedono i protocolli in queste gravi situazioni.

Da una prima ricostruzione dei fatti, ancora tutte da accertare e verificare, pare che quando sono arrivati i sanitari del 118, qualcuno li abbia informati che le condizioni cliniche della giovane erano dovute ad un attacco epilettico, mentre la ragazza era già stata diversi minuti sotto acqua senza respirare, come pare abbia fatto presente un bagnante che ha assistito all’accaduto.

Fortunatamente il primo soccorso alla ragazza è prestato da un medico che prendeva il sole in piscina, che ha comunque effettuato le prime manovre rianimatorie.

In alto