All News

Sindaci a confronto a Delia: un importante momento di confronto

Quarant’anni di storia politica e amministrativa locale sono stati raccontati ieri dai sindaci che si sono succeduti alla guida di Delia, dal 1977 ad oggi, durante l’incontro che si è svolto ieri pomeriggio nell’aula consiliare del palazzo municipale stracolma di persone.

Oltre al sindaco in carica, Gianfilippo Bancheri, hanno partecipato all’incontro sei ex primi cittadini. In ordine di tempo: Aldo Bancheri, Salvatore Termini, Antonino Salvaggio, Calogero Messana, Giuseppe Falzone e Gioacchino Di Maria.

L’incontro, organizzato dall’associazione “Don Sturzo” di Delia e patrocinata dal Comune di Delia, è stata un’occasione storica e unica per discutere non solo delle cose fatte, delle difficoltà amministrative e gestionali incontrate dai sindaci durante il proprio mandato, non solo dei nodi critici e delle opportunità mancate, ma è stato soprattutto un momento di proposizione politica sulle cose ancora da fare e sulle le eventuali opportunità da cogliere.

Suggerimenti questi che il sindaco in carica Gianfilippo Bancheri ha apprezzato e – ha detto – <<ne farà tesoro per il bene del paese e del territorio>>.

<<Il vostro operato – ha detto il primo cittadino di Delia rivolgendosi agli ex sindaci presenti – è stato importante per la collettività. Vi ringraziamo per quello che avete saputo fare, per l’impegno amministrativo profuso e per l’amore verso Delia. Ringrazio soprattutto l’associazione “Don Sturzo” per avere organizzato un’incontro così interessante e importante per la nostra città>>.

<<Ciascun sindaco – ha detto a margine dell’incontro Gianfilippo Bancheri – porta con sé un’esperienza che non deve essere persa. Va utilizzata, anche perché, questa sera, ognuno di loro ha dimostrato una passione politica e una forza ancora vive. Credo che siano da considerare ancora una risorsa utile e importante per il nostro territorio>>.

Tanti i temi messi al centro del confronto di ieri. Dalla macchina amministrativa alle opere pubbliche. Dalla zona artigianale all’Igp della pesca. Dalle prospettive di crescita ai giovani e al lavoro. Dalla scuola all’agricoltura. E poi ancora l’assistenza agli anziani, la pressione fiscale, la raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

L’incontro è stato presieduto dalla coordinatrice dell’associazione “Don Sturzo” di Delia, Claudia Montana, che ha parlato di un momento importante per <<acquisire una maggiore consapevolezza e amore del nostro territorio>>.

A fare gli onori di casa il sindaco Gianfilippo Bancheri e il presidente del consiglio comunale Tony Di Caro che nel dare il benvenuto all’associazione “Don Sturzo” e ai presenti in aula, ha ricordato <<il ruolo del consiglio comunale prima della legge sull’elezione diretta dei sindaci>>.

Da parte sua l’assessora alla Cultura Piera Alaimo ha evidenziato la straordinarietà dell’evento <<che – ha detto – ci permette di vedere e sentire insieme gli uomini che hanno in parte contribuito a fare la storia amministrativa di Delia>>.

Presenti pure il vice sindaco Calogero Lo Porto, l’assessora ai Servizi sociali Letizia Strazzeri e l’assessore all’Agricoltura Antonio Gallo.

Ha fatto da moderatore dell’incontro Stefano Vitello, presidente dell’associazione “Luigi Sturzo”.

Molto applauditi il gruppo dei “Novenari” e la corale polifonica “Triade” che hanno intermezzato l’incontro con le loro originali esibizioni.

In alto