Cronaca

Ultimora: omicidio a Piazza Armerina, ucciso commerciante di auto di Barrafranca

Omicidio di mafia questa mattina in località Friddami in territorio del Comune di Piazza Armerina, dove i Carabinieri intorno alle ore 7.00 hanno rinvenuto il corpo senza vita di Filippo Giuseppe Marchì di 48 anni, rivenditore di auto di Barrafranca; il cadavere era all’interno di una proprietà dello stessa vittima, crivellato da colpi di arma da fuoco, pare fucile caricato a pallettoni.

L’uomo era sposato e padre di due figlie, proprio la moglie ha dato l’allarme dopo avere senti i colpi di fucile; le indagini sono coordinate dalla Procura distrettuale antimafia di Caltanissetta, nella persona del PM Dottor Roberto Condorelli, e pare essere orientate su eventuali contrasti nell’attività di commerciante di auto.

Nel 2001 Marchì fu accusato di avere ucciso un imprenditore del settore movimento terra a Barrafranca, trovato morto in auto sulla strada provinciale Enna-Barrafranca. Dopo l’assoluzione in primo e secondo grado, non impugnata dalla procura e quindi diventata definitiva, il commerciante aveva chiesto al ministero della Giustizia un risarcimento di oltre mezzo milione di euro per ingiusta detenzione. Quel delitto del 2001 è rimasto irrisolto.

In alto