Sport

Volley, la Nike S.Cataldo mantiene il primato in classifica

Intensa trasferta mattutina per la Nike San Cataldo contro la forte compagine del KENTRON VOLLEY ENNA guidata da Tino Pregadio. Sono stati necessari 5 set e più di 2 ore di gara affinché le ragazze di coach Susana Gorostiague potessero festeggiare insieme al pubblico, che ogni settimana è presente sugli spalti per tifare le nostre ragazze. Solo 2 punti su 3 per la Nike che mantiene, però, il primato in classifica a pari punti con la squadra del Volley Gela.

Susana Gorostiague ha schierato in campo la solita formazione: Caterina Zagarrì opposto, centrali Alessandra Urso e Naike Cerami, attacco con Federica Castellana e Angelica Falzone, in regia a distribuire il gioco Florencia Ferraro, libero Lea Nicitra. In panchina: il capitano, Silvia Cortese, Carla Giammusso, Alessia Provenzano, Marika Cravotta, Elisa Miraglia e Karen Tumminelli.

In panchina assieme a Susana Gorostiague, primo allenatore, il secondo allenatore Cosimo Provenzano e il preparatore atletico Carlo La Rosa.

A dirigere l’incontro l’arbitro Leonardo Camillo, della sezione di Catania.

Primo set con partenza a razzo delle ennesi contro delle nikette un pò spente e poco concentrate e che, come al solito, soffrono le partite mattutine. Le disattenzioni in difesa e in ricezione, la scarsa incisività in attacco e, soprattutto, i numerosissimi errori, più di 11, permettono alle avversarie di chiudere agilmente il primo set sul punteggio di 25-15. A nulla sono serviti i primi cambi del coach Gorostiague che sostituisce entrambi gli attaccanti Castellana e Falzone con Tumminelli e Giammusso.

Il secondo set vede una formazione rivoluzionata. Federica Castellana viene spostata al  ruolo di opposto, al posto di Zagarrì; confermata la presenza di Carla Giammusso in campo che fa diagonale con Falzone. Viene chiamata in causa, al posto di Cerami, anche la veterana Silvia Cortese, che nei momenti di bisogno si fa sempre trovare pronta. Le mosse si rivelano indovinate. La Nike che scende in campo non è sicuramente quella del pessimo set precedente: la squadra sembra essere rinata e sembra aver ritrovato quella grinta e quell’incisività che l’aveva caratterizzata per tutto il girone di andata. Il set fila liscio, Federica Castellana calza perfettamente nel suo vecchio ruolo e Ferraro riesce a servire con precisione le buone ricezioni delle compagne, che mettono a terra molti palloni, nonostante l’ottima e sempre presente difesa delle ragazze ennesi. A metà set un’imprecisa Angelica Falzone lascia spazio a Karen Tumminelli che, trascinata dalla grinta delle compagne, sembra cominciare a rodare. Il set è senza storia, testimone il punteggio di 15-25.

Il terzo set si apre con la stessa formazione che aveva chiuso il precedente. La compagine ennese si dimostra attentissima in difesa e cerca di mettere in difficoltà le sancataldesi con numerosi pallonetti e altri tocchi sporchi. Il set sembra chiuso invece la ricezione della NIKE concede spazio al servizio della Kentron che si porta sul 23/22. Susana richiama la squadra in panchina per resettare il break delle ennese e riesce nell’intento. Al rientro in campo la NIKE riconquista il servizio portandosi sul 23/23. Urso in battuta e set chiuso con il punteggio di 23/25.

Nuovo scivolone della Nike nel quarto set, che si infila nel solito turbine di errori. Il coach Gorostiague cerca di mescolare la formazione sostituendo, a metà parziale, il libero Lea Nicitra con la giovane Elisa Miraglia e, a chiusura dello stesso, Tumminelli con Falzone. Il Kentron spinge in battuta e la Nike soffre. Sia le attaccanti che le centrali non riescono a mettere la palla a terra e il set si chiude a favore della squadra di casa sul parziale di 25-15.

Primo tie-break della stagione per le ragazze di coach Susana Gorostiague che si dimostrano stavolta lucide e incisive. Resta in campo Falzone e da subito non c’è storia. Ferraro in servizio con una serie di battute potentissime che mettono in difficoltà la ricezione ennese; difesa attenta e precisa; contrattacchi di Giammusso e Falzone e subito si va sul 0/5. Cambio campo sul 2/8, Set chiuso sul punteggio di 5/15. Due punti in carniere e ovazione del folto pubblico sancataldese presente sugli spalti.

Protagonista di questa partita coach Susana Gorostiague che con i diversi e tattici cambi effettuati è sempre riuscita a mettere in campo la formazione giusta al momento giusto, attingendo alla sua vastissima e forte panchina.

Sabato, per l’ultima di andata, un’altra trasferta per la Nike che affronterà il Clan dei Ragazzi alle 17:00.

E’ importante riuscire a portare a casa il bottino pieno per potersi aggiudicare il titolo di campioni d’inverno ed andare, poi, a giocare in casa la partita dell’importante Coppa Sicilia per cui le ragazze sono riuscite a qualificarsi.

ASD KENTRON VOLLEY ENNA – NIKE SAN CATALDO ASD 2-3 (25-15; 13-25; 23-25; 25-15; 5-15).

 

ASD KENTRON VOLLEY ENNA: Savoca E., Savoca F., Amaradio, Mancuso G., Mancuso M., Muzzicato, Caceci, Bentivegna, Di Mario, Perillo, Vizzini, Patermo. All. T. Pregadio.

 

NIKE VOLLEY SAN CATALDO ASD  : Naike Cerami 2, 21; Florencia Ferraro 7; Alessandra Urso 6; Angelica Falzone 19; Federica Castellana 18; Caterina Zagarrì 14; Lea Nicitra 10; Elisa Miraglia 12; Karen Tumminelli 9; Marica Cravotta 1 (ne); (K) Silvia Cortese 21; Carla Giammusso 8; Alessia Provenzano 4 (ne);   All. Susana Gorostiague; 2° All. Cosimo Provenzano;  Prep. Atl. Carlo La Rosa

 

Arbitro: Camillo Leonardo  della sezione di Catania.

In alto