Sport

A Caltanissetta il big-match della III giornata di andata della serie C femminile girone A tra la capolista Albaverde e l’A29 Fly Volley Marsala

Neanche il tempo di metabolizzare il primato solitario in classifica che l’Albaverde si trova ad affrontare un match durissimo contro quella che da tutti viene indicata come la favorita principale nel girone A della serie C femminile.
Alessandra Erba e compagne infatti sabato 23 con inizio alle 18:00 al PalaCannizzaro ospitano l’A29 Fly Volley Marsala allenata da Lucio Tomasella, squadra attrezzata per operare il salto di categoria.
Dopo due giornate di campionato le nissene sono a punteggio pieno inseguite dalle lilibetane ad un punto ma il match, oltre che per gli innegabili interessi di classifica, è affascinante per gli intrecci di storie che coivolgono i protagonisti delle due formazioni.
Intanto l’allenatore del Marsala è il nisseno Lucio Tomasella, che fu protagonista, al suo primo incarico come primo allenatore, nella stagione 2013-2014 della spendida cavalcata dell’Albaverde con la promozione dei record dalla D alla C (60 punti conquistati in 20 partite e solo 6 set persi con un record a livello regionale ancora imbattuto).
Ma lo stesso Tomasella la scorsa stagione, affiancato da Nanni Di Mario – attuale allenatore della formazione nissena – ha vinto con la Natì Canicattì il campionato di serie C e alcune giocatrici di quella formazione saranno protagoniste del match in programma sabato prossimo.
Infatti Marino, Vizzini e Romeo (sponda Albaverde) e Curione e Patronaggio (sponda Fly Volley) appena qualche mese fa giocavano e vincevano insieme con la maglia del Canicattì.
Quindi si preanuncia una gara dalle grandi motivazioni e dal grande fascino.
Il Marsala si reca a Caltanissetta con i favori del pronostico, forte del successo senza sbavature su l’US Volley Palermo di domenica scorsa, e con un seguito di pubblico pronto a supportarlo anche in trasferta.
In casa Albaverde il morale è alle stelle, si ha la consapevolezza che bisognerà vendere cara la pelle per rendere la vita difficile alla corazzata del girone ma naturalmente la tensione è minore sia per il vantaggio in classifica che per gli obiettivi stagionali, ambiziosi ma non così perentori come quelli del Fly Volley.
Si attende al PalaCannizzaro il pubblico delle grandi occasioni.

In alto