Eventi

Al via Giovedì 22 Agosto i Concerti nell’ Atrio organizzati dall’ Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Caltanissetta

Con il concerto “ I colori delle percussioni “ avrà inizio il ciclo dei concerti nell’ Atrio l’edizione 2019 – “In Concerto nei giovedì di mezza estate”-, promossi dall’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Caltanissetta in collaborazione con l’ Amministrazione Comunale e la Pro Loco di Caltanissetta che si terranno dal 22 Agosto al 19 Settembre presso l’Atrio della biblioteca “Scarabelli”.
Ad esibirsi con la marimba, tamburo e tom tom – il Percussionista Federico Spoto, studente, presso il “ Bellini,” del Corso Accademico di Strumenti a percussioni affidato al M° Claudio Scolari , grazie al quale coltiva un interesse sempre maggiore verso tutti gli strumenti a percussioni. Ha partecipato a numerose masterclasses tenute da maestri Carmelo Giuliano Gullotto e Stefano Cantarelli percussionisti rispettivamente percussionista tastierista ed ex timpanista dell’orchestra sinfonica nazionale della Rai con sede a Torino. Ha tenuto concerti da solista ed in formazione riscuotendo consensi di pubblico e di critica. Questo il calendario dei prossimi concerti: Recital del chitarrista Luca Blanco (29 agosto), “Le voci del Bellini in omaggio a Bellini”, a cura degli studenti del Corso di Canto del soprano Letizia Colajanni che eseguiranno arie da camera e arie d’opera dell’immortale “cigno” di Catania (5 settembre), “ Bellini Clarinett Quartett (12 settembre), Recital del fisarmonicista Gianni Amore (19 settembre). L’ ingresso è libero. “Un ringraziamento particolare – dice il Direttore dell’I.S.S.M. “Bellini” M.° Angelo Licalsi – va all’Amministrazione Comunale, nella persona del sindaco Dr. Roberto Gambino e all’assessore alla cultura Dr. Marcello Franciamone, e inoltre, al presidente della Pro Loco geom. Giuseppe D’Antona, che attraverso una stretta collaborazione ci permette di organizzare queste manifestazioni, dando così l’opportunità ai nostri studenti di potersi esibire in idonei spazi.”

In alto