Eventi

“Alice in wonderland”, gli studenti del Liceo A.Volta portano in scena il disagio adolescenziale

Nuovamente protagonisti gli studenti del corso anglocinese del Liceo Scientifico A. Volta, che, dopo l’evento culturale VIVICina, si sono esibiti al termine dell’anno scolastico in occasione della quarta edizione del drama workshop, guidati dai prof. Marisa Amenta e Giuseppe Di Martino, entrambi docenti di Inglese e dal prof. Armando Turturici, docente di Cinese.

 Il progetto, sia per la ricaduta formativa, sia per l’altissimo indice di gradimento registrato tra gli studenti, costituisce uno degli elementi d’eccellenza previsti dal corso e consiste nell’allestimento ex novo di una rappresentazione teatrale interamente recitata in lingua inglese. Per l’edizione di quest’anno, la performance finale ha proposto un’originale rivisitazione di un classico della letteratura per ragazzi, Alice in wonderland, romanzo notissimo dello scrittore inglese Lewis Carroll, che vanta diverse trasposizioni cinematografiche, di cui l’ultima firmata dal pluripremiato regista Tim Burton. Particolarmente significativa la versione rappresentata dagli studenti del Volta: il viaggio onirico di Alice letto come metafora del difficile percorso di formazione dell’adolescente. Una scelta che punta all’attualizzazione del testo, inducendo alla riflessione i ragazzi, alle prese con il loro “normale” disagio giovanile e gli  adulti, con le loro responsabilità pedagogico-educative; niente di strano dunque se, pur nella suggestiva cornice fantastica in cui è ambientata la vicenda, trovano posto tematiche scottanti, quali lo scarto generazionale, la solitudine tipica della nostra epoca, le difficoltà di dialogo tra il mondo adulto e quello adolescenziale, il bullismo, l’uso smodato della tecnologia e dei social, l’evasione nel mondo virtuale  e persino le devianze giovanili.

 Un’esperienza formativa arricchente dunque per gli studenti delle classi prime sez. E, I, L, che, con il supporto dei loro compagni più grandi della IV sez. I, veterani del corso anglocinese, hanno fruito dell’opportunità di potenziare le competenze della lingua inglese, discutere su argomenti d’attualità, che  coinvolgono direttamente l’universo giovanile e partecipare alla magia del laboratorio teatrale, da sempre strumento per eccellenza di socializzazione  e di crescita personale, in cui ogni discente trova un proprio ruolo, congeniale alla propria personalità ed alle proprie inclinazioni.

In alto