Politica

Amministrative Caltanissetta. Gumina, Open presenta “il piano concreto”

Nel pomeriggio di lunedì 15 aprile, il movimento “OPEN politiche aperte” ha presentato il suo “piano concreto” per il rilancio di Caltanissetta.
“OPEN politiche aperte” ritiene che sia giunto il momento di riformare la politica amministrativa nissena attraverso un’idea di città e tramite alcuni interventi concreti in grado di generare una forte discontinuità rispetto al passato. A nostro parere, la priorità di ogni atto amministrativo deve riguardare tanto i cittadini – giovani, famiglie, anziani, imprenditori – quanto l’ambiente. Ovvero, bisogna tornare a ragionare e ad investire sulla vivibilità cittadina, sulla mobilità, sulla gestione dei rifiuti, sull’attrattività del nostro territorio, sulla generazione di spazi verdi.
In modo concreto, vogliamo declinare la nostra idea di città – che lega le persone all’ambiente – attraverso tre vie che sono: 1) Sviluppo economico; 2) Urbanistica; 3) Sostegno ai cittadini.

Lo sviluppo economico della nostra città è possibile, anzitutto, con la promozione del turismo esperienziale. Il rilancio del nostro territorio passa dalla pubblicizzazione in Italia e in Europa delle nostre attrattività culturali, artistiche, culinarie, artigianali, ambientali, agricole da legare alla nostra storia e, in particolare, alla presenza moncadiana in città. Bisogna promuovere appositi percorsi artistico-culturali e gastronomici in grado di evidenziare le variegate ricchezze della nostra città. Si tratta di ipotizzare una vera e propria “via dei tesori nissena” capace di attrarre non solo i turisti provenienti da altri Paesi o regioni, ma anche gli abitanti delle città limitrofe. Siamo convinti che bisogna tornare a dare spazio alla promozione di mezzi pubblici efficienti al fine di ridurre, dove possibile, l’eccessivo utilizzo delle automobili private. Tramite una nuova mobilità cittadina semplificata, velocizzata (con sensi unici ove possibile), attraverso linee preferenziali per gli autobus e piste ciclabili, pensiamo di rendere maggiormente vivibile il centro storico e le periferie della nostra città. Inoltre, è necessario ripensare e potenziare i collegamenti fra i vari “villaggi” cittadini al fine di ridurre la difficoltà di raggiungere le varie zone della città, su tutte il centro storico. Il centro storico di Caltanissetta va naturalizzato ovvero bisogna promuovere una politica per la generazione di verde e di abbellimenti artistici realizzati in sinergia con giovani artisti locali. Le ville comunali presenti nel centro e nelle periferie della città vanno rilanciate attraverso la costruzione al proprio interno di kinderzone, di attività ricreative, ristorative e con la diffusione di verde finalizzata a generare diversi polmoni ambientali in città.
Quindi, puntiamo al recupero dei quartieri degradati del centro storico, specialmente della Provvidenza, tramite la riqualificazione a fine abitativo degli immobili oggi non usati e insicuri. Infatti, con la generazione di immobili di alta qualità, i quartieri storici torneranno ad attrarre privati e commercianti. Infine, le politiche a favore dei cittadini sono integralmente progettare per il sostegno dei giovani, delle famiglie, delle fragilità e degli anziani.

OPEN politiche aperte

In alto