Cronaca

Arrestato pregiudicato per il tentato omicidio di mercoledì sera al bar di via Turati

Gli agenti della Polizia di Stato della Sezione Volanti, alle ore 21.00 circa di ieri, a seguito di richiesta pervenuta sulla linea di emergenza 113, sono intervenuti in Via Turati presso un’attività commerciale denominata ZiBar, poiché era stata segnalata una rissa in corso.

Sul posto gli agenti notavano la presenza di una persona ferita, successivamente identificata per il titolare del bar, e di un’altra persona, nota agli agenti per i suoi precedenti di polizia, che si stava allontanando di corsa dal locale. Quest’ultimo, rincorso e bloccato dai poliziotti, si presentava con i vestiti strappati, era completamente sporco di sangue ed era identificato per PENNINO Lorenzo Michele di anni 23, con precedenti di polizia per furto, ricettazione, stupefacenti, lesioni personali ed altro.

Il titolare del bar, disteso a terra privo di sensi, era ferito alla tempia ed era soccorso da personale del 118 che lo trasportava al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia dove veniva riscontrato un trauma cranico non commotivo con ferita lacero contusa.

Gli agenti delle volanti, con l’ausilio della Polizia Scientifica intervenuta sul posto, visionavano le immagini del sistema di videosorveglianza delle quali si vedeva chiaramente che il Pennino, in diversi concitati momenti, spaccava la vetrata del locale, danneggiava tavoli e sedie e colpiva il titolare del bar alla testa con un crick.

L’intento violento del Pennino era placato grazie all’intervento di alcune persone presenti all’interno del locale che si prodigavano per fermarlo e farlo desistere.

Gli agenti procedevano al sequestro del crick sporco di sangue e a trarre in arresto Pennino Lorenzo Michele per il reato di tentato omicidio. Su disposizione del P.M. di turno l’arrestato è stato condotto presso il carcere di Malaspina a disposizione dell’A.G.

L’arrestato ha nominato quale difensore di fiducia l’Avvocato Candura Salvatore del foro di Caltanissetta.

In alto