Cronaca

Caltanissetta. Arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale evade dai domiciliari

Caltanissetta, arrestato ventitreenne dalla Polizia di Stato, il Tribunale ha disposto l’aggravamento della misura cautelare per evasione dai domiciliari.
La scorsa settimana il giovane, nel corso di una perquisizione, si era scagliato contro gli agenti ed era stato arrestato per resistenza, violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.
I poliziotti della sezione volanti hanno tratto in arresto Fiandaca Eros, ventitreenne nisseno, gravato da precedenti giudiziari, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Caltanissetta che ha aggravato la precedente misura degli arresti domiciliari. Il giovane, nel corso di una perquisizione domiciliare eseguita presso la sua abitazione, si era scagliato contro gli agenti colpendone uno e causandogli un trauma guaribile in sette giorni. Gli agenti nella camera da letto del Fiandaca avevano trovato un cucchiaio contenente della sostanza stupefacente del tipo cocaina che il ventitreenne aveva fatto disperdere nell’ambiente quando si era scagliato contro il poliziotto. L’arresto era stato convalidato dal GIP che aveva disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari. Al controllo di Polizia Fiandaca non era stato trovato in casa e denunciato per evasione. Di seguito alla denuncia il Tribunale, su richiesta della locale Procura della Repubblica, ha sostituito la misura cautelare, applicando la custodia in carcere.

In alto