Eventi

“Caltanissetta in the cage”: successo di pubblico, incontri intensi che hanno infiammato gli spalti

Grande pubblico ed incontri di elevata intensità agonistica e tecnica per il “Caltanissetta in the cage”, che si è svolto al PalaCannizzaro di Caltanissetta, domenica 22 dicembre, e che ha radunato alcuni tra i migliori fighters siciliani.
17 i match, 6 di Xma (Xtreme Martial Arts, assegnati due titoli regionali), 6 di K-1 (assegnato un titolo regionale) e 5 di Mma (Mixed Martial Arts), che hanno entusiasmato la folla che ha gremito il palazzetto nisseno e che si sono combattuti all’interno della gabbia (8 metri per 8 metri) montata appositamente per la prima volta nel capoluogo nisseno. Spettacolari effetti scenici luminosi, e non solo, hanno accompagnato l’ingresso degli atleti del Gran Galà. Ring girl, Chiara Mirisola.

La kermesse sportiva è stata organizzata dai promoter Roberto Celestri e Angelo Vasapolli (maestri degli omonimi team), con l’indispensabile supporto di Luigi Zagarrio e grazie agli enti di promozione Cesn e Opes. L’evento era inoltre valido come terza edizione dell’Xma all’interno del circuito promosso dall’Asd Informa per la Legionarius League. Matchmaker Marco Di Matteo, arbitro centrale Mma Angelo Cipolla, catman Mma Sergio Scordino. La manifestazione è stata patrocinata dalla Regione e dal comune di Caltanissetta; l’organizzazione ringrazia l’assessore allo sport Fabio Caracausi ed i numerosi sponsor privati che hanno sostenuto l’evento.

In alto