Eventi

Caltanissetta. Liceo scientifico “Alessandro Volta” e Associazione Officine Culturali di Catania: Diamo una sVolta

Il 30 maggio alle ore 15,30 la Biblioteca del Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Caltanissetta ha ospitato l’incontro conclusivo dell’attività di Alternanza scuola-lavoro svolta in collaborazione con l’associazione Officine Culturali di Catania attraverso un PON dal titolo:“Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico – Custodi attivi della nostra ricchezza culturale”. Destinatari dell’attività sono stati gli studenti delle terze classi ad indirizzo internazionale delle sezioni E, I ed L.
Tra gli obiettivi del nostro progetto: Favorire nello studente la conoscenza e la consapevolezza dell’importanza del patrimonio storico-artistico; promuovere lo sviluppo della dimensione esperienziale attraverso il lavoro su casi reali e pratici; sviluppare le competenze
digitali; favorire la fruibilità dei beni presenti nel proprio territorio attraverso la progettazione di percorsi interattivi adatti alle diverse fasce d’età; favorire la consapevolezza della duplice valenza culturale ed economica del patrimonio artistico.
Attraverso percorsi guidati nei principali siti di interesse storico-artistico di Catania (Monastero dei Benedettini, Castello Ursino, Orto Botanico, Museo Archeologico,…) e un workshop con la guida sapiente della Dott.ssa Manuela Lupica di Officine Culturali, gli studenti di ciascuna delle tre classi sono stati invitati a progettare un itinerario culturale al fine di valorizzare un bene presente nel proprio territorio. Le scelte dei ragazzi si sono orientate sul centro storico, senza la valorizzazione del quale la città rischia di perdere la sua identità, la miniera Trabonella, che ha contribuito a fare la storia anche economica del nostro territorio e che potrebbe costituire ancora una ricchezza, il parco Dubini, che opportunamente ristrutturato, potrebbe diventare il polmone verde della città. Gli studenti hanno lavorato con interesse ed entusiasmo, come accade di solito quando li si mette davanti a delle esperienze concrete e gli si lascia una certa libertà e quindi responsabilità nelle scelte, il ché favorisce l’espressione della loro creatività nonché la loro crescita come persone. Ciò ci ha permesso di contribuire al raggiungimento del fine ultimo della nostra attività di docenti che è quello di favorire nei nostri studenti la realizzazione delle loro potenzialità e di conseguenza lo sviluppo di personalità libere e responsabili.
L’attività, resa possibile dalla sensibilità del nostro Dirigente Prof. Vito Parisi, è stata coordinata dalla prof.ssa Edivge Presti, responsabile per l’Alternanza scuola-lavoro relativa all’area dei beni culturali e tutor del PON insieme alla prof.ssa Patrizia Speciale.

In alto