Cronaca

Caltanissetta. Nigeriano a bordo di un taxi proveniente da Palermo bloccato dai Carabinieri finisce al Sant’Elia per avere ingerito 10 ovuli contenenti eroina

Proseguono senza sosta i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale volti sia alla verifica del rispetto delle disposizioni per il contenimento del contagio da Covid-19 che al contrasto della criminalità.
In tale ambito nella serata di ieri è stato arrestato in flagranza di reato dai militari del Nucleo Investigativo un cittadino nigeriano domiciliato a Palermo, I.K., 41enne con precedenti di polizia.
L’uomo veniva controllato in questa via Borremans a bordo di un taxi con regolare licenza, proveniente da Palermo, e dapprima tentava di eludere il controllo, in seguito, una volta bloccato, mostrava dolori all’addome, pertanto veniva condotto presso il pronto soccorso dell’Ospedale Sant’Elia e sottoposto ad accertamenti radiologici, venendo trovato in possesso di 116 grammi di sostanza stupefacente tipo eroina, suddivisa in 10 ovuli, precedentemente ingeriti. La sostanza veniva sottoposta a sequestro e l’uomo arrestato e associato presso la casa circondariale di Caltanissetta a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Nel medesimo contesto è stata richiesta la sospensione dell’attività per il conducente del taxi, ed entrambi i soggetti venivano sanzionati ai sensi della normativa per la prevenzione del contagio da covid-19.

In alto