Cronaca

CGIL e UIL Fp diffidano l’ASP di Caltanissetta per la mancata attuazione degli accordi presi

Riceviamo:

“Mancata attuazione accordi aziendali. Le scriventi OO.SS. si vedono costrette a diffidare la Direzione Generale a voler attuare gli accordi fin qui presi ed a oggi disattesi:

1) Rispristino del monte ore settimanale in favore dei precari: da 24 a 36 h; non vi sono ostacoli burocratici in tal senso, vi è la relativa copertura finanziaria e le relazioni dei responsabili delle strutture ci sono. Non si capisce – pertanto – perché non si provveda ad agire, considerato che la riduzione a 24 ore ha creato notevoli disservizi in tutta la provincia per gli utenti, ed inoltre è una misura che impoverisce il tessuto economico di 185 famiglie!!!

2) Pagamento di tutte le indennità accessorie ai dipendenti: produttività 2015; straordinari e pronta disponibilità Dicembre 2016 e ottobre, Novembre e Dicembre 2017. Ci aspettiamo la medesima solerzia nel pagamento, al pari dei pagamenti effettuati ad alcuni Dirigenti.

Se non vi è risposta per iscritto entro 7 gg., agiremo con nostri legali chiedendo anche il pagamento delle spese processuali.

3) Corresponsione dei buoni pasti al personale turnista: anche in questo caso agiremo nelle sedi giudiziali essendo ormai chiarito che al personale turnista spetta il buono pasto.

4) Chiediamo che l’Azienda chiarisca immediatamente quali procedure stia seguendo nella mobilità in corso. Dobbiamo ricordare all’Azienda – per l’ennesima volta – che quanto appena detto è stato oggetto di accordi ben specifici innanzi al Prefetto di Caltanissetta, con verbali scritti in tale sede. Se dovesse continuare tale inadempimento saremo costretti a segnalare alle Autorità competenti. ” (In foto l’attuale management dell’ASP di Caltanissetta).
Il Segretario Generale Il Segretario Generale CGIL FP UIL FPL f.to Giovanna Caruso f.to Carmelino Centorbi

In alto