Cronaca

Delia, ammesso a finanziamento il progetto per la “Realizzazione di un Centro di accoglienza turistico ricreativo e culturale nell’antico borgo del Castellazzo di Delia”

Delia, ammesso a finanziamento il progetto per la “Realizzazione di un Centro di accoglienza turistico ricreativo e culturale nell’antico borgo del Castellazzo di Delia”, per 243.988,79 euro.
Il progetto era stato presentato dall’amministrazione comunale nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020, sottomisura 7.5. L’area interessata riguarda il versante occidentale roccioso sulla cui sommità sorge il castello, che poi scende rapidamente verso la viabilità comunale esistente e perimetra l’intero versante, per confluire sulla statale 190. Attualmente la zona risulta è priva di una adeguata copertura vegetativa e con ampie superfici incolte.
“Un’altra buona notizia che apprendiamo con grande soddisfazione – ha commentato il sindaco Gianfilippo Bancheri – Finalmente si potrà valorizzare l’area con la creazione di una fascia a verde, all’interno della quale si svilupperà il nuovo percorso di accesso al castello. Il progetto accoglie le indicazioni dell’amministrazione comunale per riqualificare l’intera area e recuperare diverse zone da destinare come zona di accoglienza e informazione turistica. Un bel passo in avanti per lo sviluppo e la riqualificazione del nostro territorio”.
Il progetto oltre alla riqualificazione dei fabbricati e della zona di accoglienza attualmente esistenti ha come obiettivo quello di consentire la totale fruizione del maniero, migliorare e riqualificare gli spazi immediatamente a valle e attualmente abbandonati anche dal punto di vista delle colture agricole. In particolare il progetto prevede la riorganizzazione funzionale e strutturale dell’area di accoglienza e informazione turistica con un fabbricato principale adibito a servizio, un info point entrambi in legno e un percorso pedonale con piazzole di sosta attrezzate raggiungibi anche attraverso piccoli sentieri secondari, due grandi isole di divertimento dotate di attrezzature ludiche per bambini e due piazzole di sosta per ciclisti.
Nell’area accoglienza verrà realizzato un fabbricato in legno adibito a info point e un fabbricato destinato a centro servizi e zona accoglienza. Una parte della zona verrà attrezzata come terrazza relax con percorsi di varia pendenza e dotata di sedute in legno mentre sul perimetro nord, una parte dell’area con accesso carrabile, ricavato direttamente sulla viabilità comunale, sarà destinata a parcheggio per disabili e motociclisti. A valle dell’ingresso pedonale sarà realizzata una sosta per ciclisti. Inoltre verrà realizzato un percorso ricreativo culturale e di relax salute che ingloba le isole salute e picnic e le terrazze belvedere.
Gianfilippo Bancheri “il progetto contiene degli elementi innovativi e particolarmente interessanti come il percorso ricreativo culturale che si snoderà dall’area accoglienza, che ricorda l’articolazione di un albero secolare, e lungo il quale verranno realizzati dei piccoli sentieri disposti come rami che permetteranno di raggiungere i “frutti dell’albero”, configurati come delle delle isole circolari di diverso diametro, destinate, alcune come aree per pic nic e altre come aree salute”.
Infine lungo il percorso dell’albero ci saranno delle zone di sosta destinate a isole di informazione storico culturali, con la presenza di totem fotografici e descrittivi che conterranno gli elementi principali storiografici di Delia e del Castello.
Ed anche delle terrazze belvedere con muretti in pietra e attrezzate con sedute in legno, dalle quali sarà possibile godere di una vista panoramica sull’intero territorio di Delia. In ultimo di due grandi isole circolari di divertimento per bambini.

In alto