Cronaca

Delia. Giro di vite della polizia municipale per contrastare l’abbandono dei rifiuti

Continua il giro di vite della polizia municipale di Delia contro l’abbandono dei rifiuti per strada. I controlli ambientali sono già stati potenziati e partiti in tutto il territorio urbano, comprese le aree esterne, con l’ausilio degli operatori ecologici.
La polizia municipale ha fatto sapere che gli accertamenti mirano a individuare i responsabili degli illeciti che verranno poi sanzionati a norma di legge.
“Dall’inizio dell’anno – ha detto il comandante della polizia municipale, Francesco Gianforcaro – sono stati elevati 50 verbali per diverse tipologie di violazioni commesse, con multe che vanno da un minimo di 50 euro ad un massimo di 600 euro”.
“Si tratta di comportamenti non solo sanzionabili così come prevede il regolamento sulla raccolta differenziata ma anche censurabili sotto il profilo sociale ed economico perchè costano alla comunità – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri – Non è più possibile tollerare simili azioni in un paese come il nostro che da un decennio è all’avanguardia nella raccolta differenziata. A secondo dei casi, in presenza di reati ambientali, la polizia municipale avviserà l’autorità giudiziaria. Faremo tutto quanto è possibile per bloccare queste sacche di malcostume che non si addicono certo a un paese come Delia, che ha fatto del decoro urbano il suo vessillo più alto. Linea dura quindi e tolleranza zero per chi inquina e non rispetta le regole”.
La polizia municipale dal canto suo ha già messo in programma servizi di controllo territoriali settimanali anche notturni. “Oltre alle telecamere collocate nei vari punti del paese e dei filmati – ha detto il comandante Francesco Gianforcaro – faremo uso di mezzi e della strumentazione adeguata in nostro possesso. La task force non si arresterà fino a quando i responsabili non verranno individuati e sanzionati”.

In alto