Politica

Delia, il sindaco Bancheri presenta altri due progetti alla Regione

Il sindaco Gianfilippo Bancheri, su autorizzazione della giunta municipale, ha candidato due progetti al bando regionale pubblico di finanziamento per favorire gli interventi diretti a tutelare l’ambiente e i beni culturali e la realizzazione di infrastrutture per l’accrescimento dei livelli di sicurezza per il risanamento dei centri storici, nel quadro del Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020.
Il primo progetto riguarda la ristrutturazione , il restauro e il consolidamento del complesso parrocchiale Maria SS. dell’Itria per un valore di € 576.538,46, mentre l’altro prevede il completamento funzionale del museo Etno antropologico, compresa la sistemazione degli spazi di accesso e pertinenza, per un valore di € 1.172.947,96.
Il progetto che riguarda il complesso parrocchiale Maria SS. dell’Itria è stato trasmesso al Comune di Delia dal parroco della chiesa don Lino De Luca.
“Il nostro obiettivo – ha detto Gianfilippo Bancheri – è di partecipare a tutti quei bandi che ci permettono di accedere alle risorse pubbliche per riqualificare il territorio e aumentare la qualità della vita dei cittadini. I Fondi sono senza dubbio delle opportunità concrete per la sostenibilità degli investimenti pubblici e per realizzare le politiche di crescita economica e di tutela ambientale e culturale”.
Per Bancheri Delia è “un comune virtuoso sotto il profilo della programmazione, intercettazione e utilizzo dei finanziamenti pubblici. Grazie ad un uso razionale delle risorse e ad un’attenta ricognizione dei bisogni – ha detto – siamo riusciti a partecipare ai vari bandi pubblici, con diversi progetti.
Alcuni sono stati già finanziati, altri realizzati e altri ancora in attesa di finanziamento. E tutto questo in un momento in cui in Sicilia la spesa delle risorse comunitarie “è in allarmante ritardo” così come ha rilevato la Corte dei Conti.

In alto