Politica

Dolce e Petitto: grave la situazione di inquinamento del torrente Niscima

 

Riceviamo e pubblichiamo:

Su sollecitazione di diversi residenti di cda Grotticelle, ed a seguito di una visione dei luoghi insieme all’Assessore Falci, abbiamo constatato la gravità delle problematiche segnalate da coloro che vivono nella zona e convivono, ormai da tempo, con un costante ed insopportabile odore di fogna che promana dal torrente Niscima le cui acque torbide sono colme di schiuma bianca, indice di un assai probabile inquinamento causato da scarichi o dal mal funzionamento del  depuratore.

Alberi e vegetazione nei dintorni sono state divelte dalle piene dello scorso ottobre, a seguito delle abbondanti precipitazioni; gli argini del torrente sono ad oggi danneggiati così come le recinzioni limitrofe.

Di concerto con l’Assessore abbiamo ritenuto indispensabile inoltrare una segnalazione all’Ufficio tecnico affinchè, preso atto della gravità della situazione, si attivasse per effettuare le analisi sulle acque e risolvere le problematiche afferenti la pulizia del letto del torrente ed il suo ripristino, ivi compresa la luce del ponte che insiste sul torrente, ostruita dalla vegetazione e dai detriti portati dalla corrente.

Nella giornata odierna personale dell’ARPA effettuerà con i funzionari dell’Ufficio Tecnico le verifiche di propria competenza.

Nelle prossime settimane ci faremo promotori di  un incontro tra  i residenti e l’amministrazione attiva per  stabilire le più idonee strategie atte a compulsare gli Uffici del Genio Civile e dell’Assessorato regionale, per il risolutivo ripristino delle condizioni igienico sanitarie nonché strutturali del torrente.

Annalisa Petitto

Francesco Dolce

In alto