Eventi

Due studenti conquistano il podio nel concorso nazionale “Adotta scienza e arte nella tua classe “

Vivo entusiasmo ha suscitato l’ottimo piazzamento riportato dagli studenti dell’IIS A. Volta nel concorso nazionale Adotta Scienza e Arte nella tua classe, coordinato dai docenti di Fisica Francesco Coccagna, Debora Mangiavillano e Maria Petitto. Pur partecipando per la prima volta alla gara, ben cinque sono stati gli allievi che hanno avuto accesso alla fase nazionale e, di questi, due hanno ottenuto il primo ed il secondo premio riservato dal Miur alle eccellenze scolastiche. Si tratta rispettivamente degli studenti Silvia Di Martino, classe IV sez. L, e Manganaro Marco, classe II sez. C, i quali, insieme agli altri tre finalisti Federica Tallo, Strazzeri Giorgia e Fausto Chiara, tutti classe II sez. L, nei giorni 31 Maggio e 1 Giugno, si sono recati presso il Complesso Santa Croce di Bosco Marengo, in provincia di Alessandria.
Originale l’attività proposta dal concorso, che prevede che lo studente, in nome dell’eterno legame tra scienza e arte, scelga un aforisma scientifico dal booklet 100 +1 frasi famose sulla scienza, redatto dall’associazione no-profit Esplica e, ispirandosi alla massima selezionata, realizzi un’opera grafica corredata da un commento personale. In seguito la stessa associazione per via telematica pubblica gli elaborati, i quali vengono valutati dai membri di una prima giuria, denominata “Giuria di Valutazione” e composta da scienziati, artisti, docenti e comunicatori. Le opere più votate accedono alla finale nazionale, dove gli studenti sono chiamati alla “difesa” dei loro elaborati originali, che viene valutata in loco da una seconda giuria, denominata proprio “Giuria della Difesa”. Le valutazioni di entrambe le giurie determinano i vincitori nazionali, i quali pertanto ottengono il podio dopo aver superato ben tre selezioni, come sono riusciti a fare gli studenti Di Martino e Manganaro.
I premi acquistano maggiore prestigio se si pensa che il MIUR ne ha riconosciuto la valenza formativa, inserendoli nel programma nazionale della valorizzazione delle eccellenze. Gli studenti vincitori possono quindi accedere ai riconoscimenti previsti dall’art.4 del decreto legislativo del 29 dicembre 2007, n. 26. Un’attività originale, perfettamente coerente con le finalità formative del liceo scientifico con il suo relativo piano di studi, un successo che valorizza anche le inclinazioni artistiche e personali dell’allievo e che lo induce a riflettere sul ruolo della scienza, nonché sulle responsabilità, sui dubbi e sulle speranze dello scienziato.

In alto