Cronaca

Gela. Contro il licenziamento della Tekra, 18 netturbini salgono sul cornicione del Municipio minacciando di buttarsi sotto

Contro il licenziamento da parte dell’impresa Tekra che gestisce il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti nel comprensorio gelese, nella serata di ieri è andata in atto una protesta di 18 operatori ecologici.
Gli ex netturbini sono saliti sul cornicione che sovrasta l’ingresso del municipio di Gela, in piazza San Francesco, minacciando di buttarsi di sotto se il contratto a termine con la ditta gelese non fosse stato rinnovato o trasformato in rapporto “full time”.

Sul posto sono intervenuti poliziotti, vigili del fuoco, polizia municipale e un’ambulanza del 118.

In alto