Politica

Incendi in Sicilia: dopo che è bruciato “il bruciabile”, la Regione noleggia tre elicotteri

La giunta regionale siciliana ha esteso la dichiarazione dello stato di emergenza per gli incendi a tutto il  territorio siciliano. Contestualmente si è autorizzato l’assessorato  Territorio e ambiente, nelle more dell’approvazione dell’assestamento  all’Ars, “di mantenere in servizio i lavoratori impegnati nella  campagna antincendio, per evitare gravi danni al patrimonio boschivo  siciliano. Sempre ieri, è stato dato mandato alla Ragioneria di  reperire un milione e mezzo di euro per potere effettuare la stipula  di apposita convenzione coi Vigili del fuoco per intensificare i  servizi di terra”.

“Tali risorse, erano già state proposte dalla  giunta in fase di finanziaria, ma erano state cancellate dal  Parlamento – si legge in una nota – Per i mezzi aerei le somme già  stanziate di tre milioni e mezzo, sono già operative. Per martedì  prossimo è prevista la stipula della convenzione con Vigili del fuoco  sia nazionali che regionali”.

Intanto Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta e l’assessore al Territorio e ambiente Maurizio Croce, comunicano che sono state firmate tre convenzioni per tre elicotteri antincendio, rispettivamente coi comandi nazionali di Carabinieri, Marina Militare ed Esercito, mentre verrà firmata martedì prossimo, a Palermo, quella coi Vigili del fuoco relativa a mezzi aerei ed interventi di terra.

In alto