Cronaca

La neo Soprintendente ai beni culturali ed ambientali di Caltanissetta visita il Museo Civico

Visita della dottoressa Daniela Vullo, nuova Soprintendente ai beni culturali ambientali della provincia di Caltanissetta al Museo civico di Niscemi ed a proseguimento dei suoi viaggi intrapresi in tutti i Comuni della provincia, finalizzati ad incontrare i sindaci ed a conoscere meglio i beni culturali ed il patrimonio storico-architettonico del territorio.
Al suo arrivo al Museo civico, la neoSoprintendente ai beni culturali ed ambientali della provincia, è stata accolta dal sindaco Massimiliano Conti e dal direttore della struttura museale della città Francesco Mongelli.
Presenti anche il presidente del Consiglio comunale Fabio Bennici e l’assessore comunale ai beni culturali Davide D’Erba.
La nuova dirigente della Soprintendenza ai beni culturali ed ambientali di Caltanissetta, è stata così accompagnata dal primo cittadino e dal direttore a visitare le varie sezioni del Museo civico, nel cui immobile di 3 mila metri quadrati sito nell’antico Convento dei Frati minori Francescani risalente alla prima metà del settecento e con un suggestivo chiostro all’interno, vi sono esposti gli antichi reperti della civiltà contadina ed artigiana di alto valore antropologico ed al piano superiore, anche quelli di storia naturale del territorio, di inestimabile valore naturalistico e faunistico.
La visita della dottoressa Daniela Vullo è stata proficua, poiché durante l’incontro al Museo civico con il primo cittadino ed il direttore, si è dichiarata disponibile come dirigente della Soprintendenza dei beni culturali ed ambientali di Caltanissetta a fare da collante affinché la struttura museale di Niscemi, la più grande dell’isola e tra le più grandi del Sud Italia, possa essere inserita quanto prima nei circuiti turistici regionali.

In alto