Archivio

La Nissa Rugby prosegue la preparazione in vista del derby di Catania

image1 (4)Dopo due settimane di sosta che sono servite ad arricchire la preparazione della Nissa Rugby per il prosieguo del campionato, arriva una delle settimane più decisive che porteranno al derby siciliano, che si terrà domenica 22 alle 14,30 alla cittadella universitaria di Catania, contro i rivali di sempre del Cus Catania. L’incontro non solo sarà il derby siciliano delle due compagini più forti dell’isola, ma anche quello delle due squadra che rappresentano la Sicilia nel girone C elite a livello nazionale.

Nel girone di qualificazione dei mesi scorsi, nei due scontri diretti, entrambe le squadre hanno vinto in casa, trovadosi  così a considerare questo match come una sorta di “bella” tra le due siciliane. In questo momento, nella corsa alla serie B, la classifica è più favorevole al Cus Catania, anche se in effetti gli etnei hanno giocato una sola gara del girone finale vincendola, ai nisseni infatti, brucia ancora la sconfitta nella prima in trasferta a Lecce contro il Trepuzzi, ed è per questo che  in caso di vittoria della Nissa, la squadra del presidente Lo Celso, supererebbe i rivali in classifica mettendo di nuovo in discussione il tutto. Quindi grande attesa e grande preparazione in queste settimana da parte dei tecnici Granata e Bonomo e dal preparatore atletico Sparta che in ogni allenamento hanno curato i propri punti di forza ma anche quelli deboli e studiato l’avversario nei minimi dettagli. Adesso non rimane altro che affinare questa ultima settimana di allenamento per portare a precisione tutte le strategie da utilizzare per cercare di battere in casa del Cus Catania, che finora è imbattuto.

Nel frattempo in queste settimane le collaborazioni con l’Amatori Palermo, squadra che sta dominando il campionato di c2 e che viene da anni passati in serie B, sono sempre più intese con la società nissena per poter creare una squadra che possa portare l’eccellenza in ambito rugbistico nazionale e che possa rappresentarne i colori del club e della regione siciliana. Di fatti i palermitani, ospiti della Nissa Rugby, si sono allenati con i cugini nisseni rafforzando di fatto la collaborazione iniziata con il trasferimento di 4 giocatori per rinforzare la rosa che affronta Play Off per la Serie B e avviando il progetto franchigia. Un Allenamento congiunto è un’ottima occasione per i nisseni per testare i punti di forza e di debolezza della formazione, e per i palermitani invece un buon modo di alzare il ritmo dopo un campionato troppo facile e che di certo non prepara ad incontrare squadre di categoria superiore. La serata si è divisa in due parti, dopo il riscaldamento tecnico, un allenamento di reparto con l’attenzione focalizzata sulla Touche e da ripartenza da mischia chiusa.

La seconda parte della serata invece ha visto contrapporsi le due formazioni un un’amichevole di 40’ vinta dalla Nissa ma ben gestita anche dall’Amatori Palermo. “Si avvicinano i PlayOff noi dovevamo alzare il ritmo.” così esordisce il Tecnico Danilo Lo Re, che da qualche settimana è tornato a calcare il campo anche da giocatore, e continua: “La squadra si è mossa bene per tutta la durata dell’allenamento e anche durante la partita. Il matrimonio tra le due società è la chiave per un rugby di livello anche nella Sicilia occidentale, entrambe le formazioni hanno un organico di qualità che messo insieme diventerà di certo un’eccellenza. Per quanto riguarda la Nissa, sono convinto che abbia giocatori di qualità indiscutibile ma anche che a Rugby non conta la qualità individuale bensì la capacità di mettere la stessa a disposizione del gruppo e del sistema di gioco della squadra. Appena i ragazzi entreranno in quest’ottica allora andranno veramente in alto.”

In alto