Archivio

L’Imprese Nissena Truscelli vince uno degli appalti per il ripristino della A19, lavori per più di 9mln di euro

a19I lavori complessivi, suddivisi in tre interventi che riguardano la demolizione della carreggiata del Viadotto Himera in direzione Catania, irreparabilmente danneggiata dalla frana, l’adeguamento della viabilità esistente (tra cui la strada provinciale 24 dallo svincolo di Scillato fino al viadotto lungo un percorso di circa 1800 metri) e la costruzione di una nuova rampa di accesso all’autostrada, sono stati aggiudicati in via provvisoria alle tre imprese risultate prime nelle tre rispettive gare. In particolare si tratta rispettivamente delle imprese Mazzei Salvatore S.r.l., l’Impresa Nissena Truscelli Salvatore S.r.l. e la catanese Gecob S.r.l.

“Se si è riusciti a centrare un obiettivo così importante in tempi così brevi – ha aggiunto il Presidente Armani – è senz’altro grazie al lavoro, svolto in perfetta sinergia, con il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, con il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi, e con i responsabili e tecnici della Regione Sicilia”.

I lavori rientrano, infatti, nel piano degli interventi urgenti di protezione civile per il superamento dell’emergenza viabilità sull’autostrada A19 e consentiranno di ripristinare il collegamento tra Palermo e Catania lungo un percorso provvisorio più breve e con caratteristiche adeguate al traffico autostradale, quindi anche dei mezzi pesanti, senza limitazioni di sagoma e portata.

A valle dell’aggiudicazione definitiva Anas procederà alla consegna dei lavori, prevista nei prossimi giorni, non appena si concluderà l’espletamento delle verifiche di legge relative alle imprese aggiudicatarie. I lavori sono finanziati interamente con fondi Anas, per un investimento complessivo di 9,3 milioni di euro.

In alto