Eventi

Mercoledì a Roma un seminario sul futuro delle Regioni a statuto speciale

“La Riforma costituzionale è l’occasione per avviare una seria riflessione sullo Statuto siciliano e adeguarlo ai nostri tempi, rendendolo così seriamente funzionale e non uno sterile privilegio”. Lo afferma Gianpiero D’Alia, presidente della Commissione bicamerale per le questioni regionali, presentando il seminario ‘Il futuro delle regioni a statuto speciale alla luce della riforma costituzionale’ che si terrà mercoledì a Roma alla Camera dei deputati.

L’iniziativa sarà l’occasione per presentare e discutere il documento conclusivo dell’indagine conoscitiva sulle problematiche concernenti l’attuazione degli statuti delle Regioni ad autonomia speciale, promossa dalla commissione parlamentare per le questioni regionali, ma anche per fare il punto sull’Autonomia siciliana.

“Questo seminario – spiega D’Alia – vuole essere anche un contributo al dibattito sull’Autonomia siciliana, una discussione che però non può essere sganciata da quella sulla riforma costituzionale e che non può prescindere dal confronto con le altre regioni autonome”.

All’incontro, che si terrà nella Sala della Regina di Montecitorio, parteciperanno anche il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e il presidente dell’Assemblea regionale siciliana Giovanni Ardizzone, insieme ai loro omologhi delle altre regioni a statuto speciale. I lavori, che vedranno le relazioni del direttore dell’Issirfa, l’Istituto di Studi sui Sistemi Regionali Federali e sulle Autonomie ,Stelio Mangiameli, del presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri e del presidente emerito della Corte Costituzionale, Gaetano Silvestri, saranno conclusi dal sottosegretario per gli Affari regionali e le autonomie Gianclaudio Bressa.

In alto