Cronaca

Ministero della Salute. Task-Force per coordinare tutte le iniziative legate all’allarme coronavirus

L’Italia è pronta a gestire l’attacco del coronavirus proveniente dalla Cina. Il Ministero della salute ha comunicato in una nota di aver riunito una task-force per coordinare tutte le iniziative legate all’allarme coronavirus 2019-nCoV.

La task-force, a cui ha partecipato il ministro della Salute, Roberto Speranza, sarà attiva 24 ore su 24 ed è composta dalla Direzione generale per la prevenzione, dalle altre direzioni competenti, dai Carabinieri dei NAS, dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma, dall’Usmaf (Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera), dall’Agenzia italiana del Farmaco, dall’Agenas e dal Consigliere diplomatico.

Tutte le strutture sanitarie competenti sono state allertate a fronteggiare il fenomeno in strettissimo contatto con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e il Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ed è stato attivato uno specifico canale sanitario per tutti i viaggiatori provenienti dalla città cinese di Wuhan.
Inoltre, il Ministero della Salute ha diramato una circolare che contiene le istruzioni per identificare un caso sospetto di infezione da coronavirus: nel documento inviato agli assessorati alla Salute, agli Ordini professionali di medici e infermieri, ai ministeri degli Esteri, Difesa e Trasporti e ad altri enti sanitari si raccomanda di ‘segnalare l’eventuale rilevazione entro 24 ore’

In alto